Anticipazioni Report Stasera su Rai 3: Inchieste Puntata del 17 aprile 2017

Le anticipazioni sulle inchieste che verranno affrontate a Report nella puntata di stasera 17 aprile 2017

Report su Rai 3: Anticipazioni e Servizi (27 marzo 2017)

Torna come ogni lunedì in prima serata l’appuntamento con le Report, lo storico programma di Rai 3 condotto da Sigfrido Ranucci incentrato sulle inchieste e sui reportage. Diversi e tutti molto interessanti gli argomenti che verranno trattati stasera, 17 aprile 2017, e di cui vi forniamo delle anticipazioni.

LE INCHIESTE

CHE SPETTACOLO! In questa inchiesta si parlerà della “tax credit”, ovvero dei cento milioni di sconti fiscali concessi ai privati che decidono di investire nel cinema. Lo Stato restituisce loro il 40% di ogni euro investito e a investire sono state soprattutto le banche Unicredit, Bnl, Monte dei Paschi, la Popolare di Vicenza. Una realtà quella cinematografica gestita da super manager come Luigi Abete, Diego Della Valle e Aurelio De Laurentiis; ma tra questi spunta anche Roberto Benigni che però a un certo punto riuscito a sfilarsi. Intanto gli studi Cinecittà non sono messi in buone condizioni, tanto che pare che saranno i contribuenti a doverli acquistare.

EFFETTI INDESIDERATI. Si parlerà del vaccino anti-papilloma che combatte il virus (HPV) che provoca il tumore al collo dell’utero; a livello eruopeo l’Italia è stato il primo paese a introdurre il vaccino, tra i più costosi in età pediatrica; le autorità sanitarie hanno potuto contare su una valutazione positiva dell’Agenzia Europea del Farmaco, dichiarando sicuro questo tipo di vaccini. Però a porre dei dubbi a riguardo ci ha pensato un team di ricercatori indipendenti danesi della rete “Cochrane Collaboration”, che ha presentato un reclamo ufficiale a Strasburgo. L’accusa è contro l’Agenzia Europea del Farmaco per aver sottovalutato le reazioni avverse, inoltre ci sarebbero dei conflitti d’interesse che non sono stati dichiarati.

Per lo spazio “Onore al merito”, IN VIAGGIO CON PAPÀ. Si parlerà del rapporto che c’era tra l’ex ragioniere dello Stato Andrea Monorchio insieme al figlio con il sistema di malaffare riguardo gli appalti della Salerno-Reggio Calabria. Un rapporto che vedeva coinvolto l’ingegnere Giandomenico la Salini-Impregilo, vincitore delle gare d’appalto con il compito di controllare l’esecuzione dei lavori, inoltre il figlio di Monorchio è accusato di aver creato una società parallela che prendeva commesse da quelle stesse ditte che era incaricato di controllare. Inoltre l’ex ragioniere dello Stato presiede l’Ispa, la società pubblica che finanziava le grandi infrastrutture, in più ha avuto un ruolo anche all’interno della società Salini Costruttori. L’appuntamento con le inchieste di Report è come ogni lunedì sera alle 21:30 su Rai 3.