Politica

Riforma Pensioni, le News di Oggi (3 Ottobre 2016): Rampelli accusa

Anche oggi, lunedì 3 ottobre 2016, sono in programma diverse news riguardanti la riforma delle pensioni. Andiamo a vederle, una per una.

La riforma delle pensioni 2016 si delinea sempre di più con il passare dei giorni. Potrebbe sembrare che fino al prossimo incontro tra Governo e Sindacati non si facciano passi avanti, invece non è affatto così. I contatti sono continui e servono a preparare il terreno per i successivi faccia a faccia tra le parti. Andiamo a scoprire tutte le ultime news in merito.

Riforma Pensioni, verbale sindacati-governo

L’accordo tra le parti sembrerebbe mancare sull’Ape, il tanto discusso anticipo pensionistico che verrà adottato in via sperimentale per il prossimo biennio. Questo perché, secondo la Camusso: ”Non credo che i lavoratori italiani pensino di indebitarsi per andare in pensione”. Ecco le parole della Cisl:  “Il verbale non fornisce una soluzione immediata per tutte le questioni che il sindacato aveva posto all’attenzione di Governo e Parlamento con la piattaforma unitaria, ma prevede tante misure positive che offrono risposte eque e concrete che contribuiscono a ridurre il disagio di una parte significativa del mondo del lavoro e dei pensionati, rafforzando quel patto intergenerazionale che molti detrattori, nelle scorse settimane, avevano descritto in frantumi“.

Riforma Pensioni, le accuse di Rampelli

Fabio Rampelli, capogruppo di Fratelli d’Italia-Alleanza nazionale, considera invece la riforma come una manovra elettorale: ”Nessuno può essere contrario all’aumento delle pensioni minime, che è stato una delle misure di equità sociale vera del primo governo di centrodestra, tuttavia la tempistica di questa decisione ci fa inorridire”. Poi continua: se vogliamo parlare di equità sociale, nessuna certezza per gli esodati, nessun taglio alle pensioni d’oro, che sarebbe il vero segnale di cambiamento,  e al contrario  ancora regalie alle banche e alle assicurazioni che sui neo-pensionati anticipatari lucreranno interessi del 3% e stipuleranno milioni di polizze”.

LEGGI ANCHE:

Tag
Back to top button
Close
Close