Riforma Pensioni, le News di Oggi (7 dicembre 2016): legge di bilancio a rischio?

APE, Novità: pensione anticipata per lavori usuranti

Nonostante la difficile situazione politica, la riforma delle pensioni resta un argomento d’attualità. Ecco le news di oggi, 7 dicembre 2016. La legge di bilancio rischia una frenata?

Nonostante le dimissioni di Renzi, avvenute dopo la netta sconfitta referendaria, la legge di stabilità ed il piano economico del governo vanno avanti. La riforma delle pensioni, ormai in fase avanzata, si concluderà prima dell’addio del Premier, che alcune settimane fa aveva promesso aumenti dai 35 ai 50 euro per le pensioni minime. In questo articolo andremo a vedere tutte le news a riguardo di oggi 7 dicembre 2016. 

Riforma pensioni, da oggi il via alle discussioni in Senato

La riforma delle pensioni va avanti ed oggi potrebbe essere un giorno importante per il suo proseguimento. È infatti previsto il via delle discussioni al Senato riguardo al testo ricevuto dalla Camera. Toccherà poi a quest’ultima approfare definitivamente la manovra. Ovviamente, dopo le dimissioni di Renzi, c’è preoccupazione sulle prossime mosse in programma. Ci saranno dei cambiamenti o tutto resterà come stabilito dall’ex-premier?

Riforma pensioni, le parole della Boschi

Maria Elena Boschi, tra le fedelissime di Renzi, parla dell’esito della legge di bilancio. Ecco le sue parole: “Mettiamo al sicuro questa legge di bilancio. Poi pubblicheremo il rendiconto delle tante cose fatte da questo Governo. A tutti i comitati, a tutti gli amici e le amiche che ci hanno dato una mano, grazie. Decideremo insieme come ripartire, smaltita la delusione. Un abbraccio”. Ora comunque è il momento di capire quali saranno le modifiche alla legge di Bilancio e se dal Senato e dall’eventuale nuovo governo verranno presi in considerazione gli emendamenti respinti alla Camera sul capitolo della riforma pensioni, dall’ampliamento dell’Ape social e volontario alla proroga di #Opzione Donna sino al 2018 fino alla Quota 41 senza penalità per i lavoratori precoci”.

Parla anche Cesare Damiano, Presidente della Commissione Lavoro alla Camera, che esprime le sue preoccupazioni in caso di governo tecnico: “Con l’esercizio provvisorio non diventerebbero legge norme sociali fondamentali: le risorse per il rinnovo dei contratti della Pubblica Amministrazione e, tra gli altri, tutti gli interventi su pensioni, povertà e lavoro. Ci vuole, inoltre, un governo politico che sia in grado di varare in tempi brevi una nuova legge elettorale”.

Riforma Pensioni, le News di Oggi (2 dicembre 2016): Damiano su Esodati ed Opzione Donna