Politica

Riforma Pensioni, le News di Oggi (8 Novembre 2016): Referendum e Pensonati

Anche oggi, 8 novembre 2016, in programma diverse news riguardo alla riforma delle pensioni. Andiamo a scoprirle insieme a Newsly.it.

News giornaliere e costanti quelle riguardanti la riforma delle pensioni, argomento che interessa milioni e milioni di italiani. La situazione si chiarisce giorno dopo giorno ed assume dei contorni sempre più definiti. I punti d’accordo tra governo e sindacati sono tanti, ma non mancano i dubbi. Andiamo a vedere le ultimissime di oggi 8 novembre 2016. 

Riforma Pensioni, le ultime sull’opzione donna

Importanti novità sul tema opzione donna, che arrivano, come sempre, dall’attivissimo gruppo Facebook “Opzione Donna ultimo trimestre 1957-1958”. Una delle sue componenti, Francesca Gabutti, ha avuto modo di parlare con Cesare Damiano, Presidente della commissione lavoro alla camera. Ecco un estratto delle sue parole:

”Ciao Ragazze, ieri sera ho avuto modo di incontrare e parlare con il Presidente Cesare Damiano. Il Presidente mi ha informata che con la Ministra Boschi e con il Ministro Poletti stanno definendo un accordo per l’utilizzo dei risparmi (che si sa che ci sono ma che non si sa quanti sono, perchè Padoan non firma!). Il Presidente mi ha inoltre aggiornata sul termine per la consegna degli emendamenti da parte della Commissione Lavoro che è il giorno 8/11. Attendiamo fiduciose, ma sempre agguerrite con i tweet e le mail”.

Riforma Pensioni, il pensiero di Pedretti

Ivan Pedretti, segretario generale Spi-Cgil, ha parlato su Facebook della riforma delle pensioni e del referendum costituzionale. Ecco le sue parole: ”Sul referendum vedo troppi tifosi, i toni sono aspri e da resa dei conti, il merito è sempre messo in secondo piano. Io voterò No ma penso che ogni cittadino, e tra questi anche i pensionati, debbano avere la libertà di votare come meglio credono. Per questo lo Spi Cgil ha deciso di organizzare per il 17 novembre a Roma un dibattito mettendo insieme un costituzionalista del Si e uno del No. Cerchiamo di unire anziché dividere”.

 

Tag
Back to top button
Close
Close