Riforma Pensioni Ultime Notizie oggi (8 febbraio 2017): Decreti attuativi, Ape e Precoci

Ultime notizie e dichiarazioni riguardo pensioni e Riforma

APE pensionistica? Come funziona l'uscita anticipata

Ieri sera, in occasione della trasmissione televisiva “Dimartedì”, in onda su La7, hanno avuto modo di parlare di pensioni e lavoro il Ministro Giuliano Poletti e Giuliano Cazzola. Riportiamo le loro ultime dichiarazioni riguardo ad Ape, volontaria e social, Quota 41 e precoci, e sui decreti attuativi.

Tra i vari argomenti trattati ieri sera da Poletti e Cazzola, un posto principale ha avuto l’Ape, la vera novità della Legge di Bilancio 2017. Secondo quanto dichiarato da Giuliano Cazzola, i lavoratori precoci troveranno molti benefici nell’Ape (che ricordiamo essere di due forme, volontaria e sociale), un modo, a suo vedere, per i precoci, di prendere la pensione a 63 anni, quindi con 3 anni e 7 mesi di anticipo. Nonostante ciò, i lavoratori precoci restano sul piede di guerra, questo perché, pur essendo vero che l’Ape sociale si rivolge anche a loro, si tratta pur sempre di una fetta minima di persone che può realmente accedervi. I precoci, come testimonia la pagina “Lavoratori precoci uniti a tutela dei propri diritti”, continuano a puntare alla Quota 41.

L’intervento del Ministro del Lavoro Giuliano Poletti si è invece soffermato sui Decreti attuativi. Poletti ha infatti affermato che questi arriveranno a marzo e la misura sarà pronta a partire con puntualità il 1 maggio 2017. La data, ancora una volta, viene dunque confermata come in precedenti dichiarazioni pubbliche del ministro.