Televisione

Robert De Niro dopo l’elezione di Trump: “Magari emigro in Italia” (Video)

Tra i tanti sostenitori di Hillary Clinton, ma soprattutto tra coloro che hanno maggiormente criticato Donald Trump durante la campagna elettorale, c’è Robert De Niro. “Dice che prenderebbe la gente a pugni in faccia. A me piacerebbe prenderlo a pugni. Spero che gli elettori non trasformino questa sua commedia in un film drammatico“.

Commenti molto duri quelli del premio Oscar, che all’indomani dell’Election Day è stato ospite dello show televisivo condotto da Jimmy Kimmel, dove è ritornato sull’argomento: “Prenderlo a pugni? Non posso più, ora è il presidente. Devo rispettare il suo ruolo, vediamo cosa farà e se davvero darà seguito a certe affermazioni.

“Come vediamo in molte città, tante persone sono arrabbiate e stanno protestando – per poi concludere con una battuta – Ho la cittadinanza italiana, probabilmente dovrò trasferirmi lì“. Rober De Niro è nato nel noto quartiere di Greenwich Village, nell’isola di Manhattan a New York, il 17 Agosto del 1943, ma ha realmente origini italiane, infatti un nonno paterno era emigrato da Ferrazzano, in provincia di Campobasso, nel lontano 1890.

Tag
Back to top button
Close
Close