Rummenigge contro l’arbitro: “Il Bayern Monaco è stato fregato”

Rummenigge si dice arrabbiato per l'arbitraggio ma allo stesso tempo si complimenta con la squadra

“Siamo stati fregati” ha così commentato Karl-Heinz Rummenigge l’esito della partita Real Madrid-Bayern Monaco disputatasi ieri sera, 18 aprile, e in particolare l’operato dell’arbitro. Dopo la partita si è tenuta una cena a Madrid, dove tutta la squadra e il team del Bayern Monaco ha preso parte. Rummenigge, si vede nel video pubblicato dal giornale di sport tedesco Sport 1, prende un microfono e commenta la serata. Forti critiche nel confronti del’arbitraggio condotto dall’ungherese Viktor Kassai, sebbene non venga nominato esplicitamente.

Rummenigge si congratula con la squadra

Dopo l’esito finale della partita Real Madrid-Bayern Monaco tenutasi ieri nello stadio madrileno Karl-Heinz Rummenigge, non solo mostro sacro del calcio tedesco, ma anche dirigente del club bavarese ha avuto si parole amare per la sconfitta ma anche tanta stima e lode per la squadra, ha così esordito: “Oggi siamo stati tutti testimoni di un gioco incredibile qui in Madrid, abbiamo vinto per 90 minuti 2-1 e penso che riguardando lo svolgimento della partita, se si riguarda tutto quello che è successo in questi 112 minuti, posso solo che congratularmi con questa squadra e ringraziarla”.

Rummenigge sottolinea le difficoltà affrontate le settimane prima di questo incontro decisivo, passando in rassegna tutti gli infortuni della squadra, dalla spalla di Robert Lewandoski nella partita contro il Dortmund all’infortunio di Mats Hummels durante gli allenamenti e senza scordare di Jérôme Boateng e il portiere Manuel Neuer. Definisce la partita di ieri un match “che segna la storia”.

L’attacco di Rummenigge all’arbitro

Con fermezza e rabbia esprime tutto il suo dispiacere e dissenso per come è stata arbitrata la partita: “C’erano 6, ben 6 arbitri, abbiamo avuto un cartellino giallo-rosso che non era fallo, abbiamo 2 gol che erano fuorigioco, e un fuorigioco fischiato per Lewandoski. Oggi sto provando una rabbia, ma una rabbia incredibile perché oggi siamo stati davvero fregati”.

Nonostante la dura delusione di una partita non ben arbitrata secondo il dirigente del Bayern, sono parole di ammirazione sincera per la squadra, quelle che Rummenigge esprime: “Comunque voglio ringraziare la squadra. Se penso ai problemi che abbiamo avuto prima della partita a partire da Hummels, Boateng, Lewandoski e Neuer, devo essere sincero e dire una cosa: abbiamo una squadra magnifica con uno spirito forte. La sconfitta è stata amara ma io credo che da sconfitte si possa trarre forza e questo è quello che il Bayern fa e può fare per le ultime partite di campionato”.

Laureata in Filosofia, sta per concludere la sua seconda laurea magistrale in Studi teatrali e del cinema alla Ludwig-Maximilians-Universität, di Monaco di Baviera. Originaria di Roma, ha vissuto a Berlino, Monaco e Parigi, dove ha studiato all’università Sorbonne. Appassionata di cinema, teatro, spettacolo e storia dell'arte. Nella scrittura unisce la riflessione teorica appresa dalla filosofia e l'amore per le arti.