Sacrificio d’amore fiction Canale 5 al via l’8 dicembre

Venerdì 8 dicembre prenderà il via ''Sacrificio d'Amore'' la nuova fiction di Canale 5.

Prenderà il via per la festa dell’Immacolata la nuova ficiton mediaset “Sacrificio d’amore” con Giorgio Lupano, Francesca Valtorta e Francesco Arca che, con le sue ventidue puntata, terrà compagnia al pubblico di canale cinque per tutto il periodo invernale.

La prima puntata

Nel corso della prima puntata di venerdì 8 conosceremo i protagonisti principali della storia ambientata a Carrara nel periodo precedete la prima guerra mondiale.

Brando (Francesco Arca) lavora nella cave di marmo di Corrado Corradi (Giorgio Lupano), il suo è un lavaoro faticoso e senza tutele. Un giorno, un suo amico si fa male sul posto di lavoro e Brando lo accompagna in ospedale dove conosce Silvia (Francesca Valtorta). La donna, che ha studiato per fare la maestra, è inoltre infermiera volontaria nell’ospedale di zona ma, soprattutto, è la moglie del ricco industriale Corradi. Tra lei e Brando è un vero colpo di fulmine.

Sospesi Beautiful, Il segreto e Una Vita il 25 aprile 2016

I due iniziano una relazione, all’inizio del tutto passionale, ma poi, con il tempo si innamorano. Corrado e Brando non vogliono rinunciare a Silvia e la donna non sa decidere innescando una tragica reazione a catena. Non solo il tirangolo Corrado-Silvia-Brando, sarà protagonsita della ficiton ma, anche un’altra relazione tormentata sarà integrata alla storia principale. Giorno otto conosceremo anche Tommaso Fabiani (Rocco Giusti) e Maddalena (Desirèe Noferini). Tommaso è il precettore del figlio di Corrado e Silvia mentre Maddalena è la domenstica di casa Corradi nonchè sorella di Brando. Tra Tommaso e Maddalena nasce l’amore ma la zia di Tommaso, la signora Maffei che è anche la governante di villa Corradi, ostacola l’amore del nipote. La donna prova per il ragazzo sentimenti viscerali che sono difficili da comprendere per Maddalena che, come Silvia, lotterà per il suo amore. Le due donne protagoniste sono di ceti sociali molto differenti ma, avranno avventure molto simili, storie d’amore in un’epoca non semplice per il sesso femminile.

Silvestra Sorbera, classe 1983, piemontese di origini siciliane, è una giornalista e autrice di racconti e romanzi. Ha pubblicato nel 2009 “La prima indagine del Commissario Livia” e a maggio del 2016 la seconda indagine dal titolo “I fiori rubati” con la casa editrice LazyBOOK.
Nel 2013 ha realizzato la favola per bambini “Simone e la rana”, e il saggio letterario – cinematografico “La forma dell’acqua. Camilleri tra letteratura e fiction”. Nel 2014 pubblica con la casa editrice LazyBOOK i racconti “Vita da sfollati” e a seguire “Sicilia” e “La guerra di Piera” e a dicembre 2016 il romanzo autobiografico “Diario per mio figlio”.
A giugno 2016 con la casa editrice PortoSeguo il romanzo “Sono qui per l’amore”. Nel 2017 pubblica il racconto lungo new adult “Un amore tra gli scogli” e la favola “Simone e la rana. Viaggio nel castello stregato”.