Televisione

Sanremo 2019, Big e nuove proposte in gara insieme

Rivoluzione a Sanremo, Claudio Baglioni sarà nuovamente direttore artistico del Festival, ha annunciato di voler modificare il regolamento di Sanremo 2019.

Al festival di febbraio, infatti, non parteciperanno più i Big e le nuove proposte bensì un’unica categoria alla quale parteciperanno i due vincitori di un nuovo format per 24 artistiunder 36“.

Ed è in questo contesto che Baglioni introduce “Sanremo giovani“. La suddetta gara avrà luogo a Sanremo nella settimana dal 17 al 21 dicembre. Le serate ad esso dedicate saranno due e quattro pre-serali che andranno in onda a dicembre su Rai 1 e, in contemporanea, su Radio 2. In differita verrà trasmesso su Rai 4 e successivamente in replica di nuovo su Rai 1.

In una nota di Viale Mazzini viene così ribadito: ” Sanremo raddoppia e raddoppia lo spazio dedicato ai giovani, con un grande concorso nel quale 24 artisti `under 36´ si sfideranno per conquistare la vittoria e aggiudicarsi, infine, i due posti per partecipare al Festival di Sanremo 2019, e poterlo, quindi, vincere. Poterlo vincere, perché nel Festival di febbraio non ci saranno più `Big´ né `nuove proposte, ma solo interpreti che concorreranno alla pari afffinché la loro canzone possa conseguire la palma di vincitrice dell’edizione numero 69 del Festival della Canzone italiana.”

Angelo Teodoli, direttore di Rai 1 si è espresso così in merito al nuovo format: “Grazie a questa importante innovazione, `Sanremo Giovani´ diventa un grande evento a sé stante che si svilupperà in una gara avvincente e avrà per protagonisti 24 giovani artisti impegnati in due prime serate finali, subito prima della feste natalizie. Questo è un segnale preciso di quanto Rai1 voglia investire nella musica italiana e nei suoi nuovi talenti offrendo loro uno spazio maggiore e di alta qualità e, in questo caso, ai primi due classificati, un’opportunità unica”.

“Alzo l’asticella per tentare un nuovo record” è quanto detto da Claudio Baglioni nel corso di un post scritto sulla sua pagina Facebook. E poi ancora: “Raddoppiare non significa, semplicemente, replicare. Questo perché a me non interessa solo un `nuovo Sanremo´: mi appassiona un `Sanremo nuovo´. Un Sanremo, cioè, che abbia qualcosa di inedito, nel senso di interessante, avvincente, magari addirittura sorprendente, da dire e lo dica nel modo migliore possibile. Rimettersi semplicemente in gioco, infatti, non basta. Bisogna anche alzare ancora un po’ l’asticella e provare a saltare ancora qualche centimetro più in alto; provare a stabilire un nuovo record.”

Un’intera settimana dedicata ai giovani e la possibilità di calcare il palco dell’ Ariston insieme ai big della musica italiana avendo le stesse possibilità di vincere l’ambito premo. Questo e molto altro è il programma che ci attende alla fine dell’anno. A noi non resta che aspettare e augurare buona fortuna a Claudio Baglioni e a tutto lo staff del Festiva di Sanremo.

 

 

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close