Santa Croce e Volto Santo: Luminara di Lucca (13 e 14 settembre)

Santa Croce e Volto Santo: Luminara di Lucca (13 e 14 settembre)

Il 14 settembre le Chiese Cattolica e Ortodossa celebrano l’Esaltazione della Santa Croce.

A Lucca viene celebrata con la Luminara, il 13 settembre, la tradizionale e principale festa della città toscana. L’Arcidiocesi di Lucca, ogni anno a settembre,celebra con particolare solennità l’Esaltazione della Santa Croce, il 13 e 14 del mese, che vede il suo evento principale nella Luminara, la processione religiosa che attraversa le strade cittadine lucchesi. La tradizione cristiana vuole il 14 settembre del 320, Santa Elena, ritrovasse la Croce di Gesù. Il Vescovo di Gerusalemme di allora la issò davanti al popolo raccolto e invitò i fedeli all’adorazione. Santa Croce è celebrata non solo dalla Chiesa Cattolica ma anche in altre fedi cristiane, prima fra tutte quella Ortodossa.

Un così devoto attaccamento alla Festa di Santa Croce a Lucca è legato soprattutto al culto del Volto Santo, la statua lignea di Cristo crocifisso che i Lucchesi venerano da secoli, insieme agli altri partoni della città, San Martino e San Paolino da Lucca. Intorno al Volto Santo girano alcune storie, fra il mistico e il leggendario, secondo le quali lo scultore che ha scolpito il Crocifisso – forse lo stesso Nicodemo che depose il corpo del Messia nella tomba – una volta arrivato a dover cesellare il volto di Cristo non seppe come proseguire. Dopo svariati tentativi l’artista si addormentò e al suo risveglio trovò l’immagine del viso di Gesù miracolosamente scolpita nel legno.

La processione della Luminara di Lucca, che ha inizio nel tardo pomeriggio del 13 settembre, si snoda in tutta la vecchia città, dentro le storiche mure. Le facciate delle Chiese, dei Palazzi istituzionali e delle case sono addobbate con miriadi di “lumini” di cera accesi, in un suggestivo percorso illuminato che nel corso degli anni ha richiamato, oltre ai fedeli di Santa Croce e del Volto Santo, anche migliaia di turisti.

LEGGI ANCHE

Lelia Paolini è nata a Viareggio. Vive in Versilia con i tre figli, due gatti e un marito. Fra le sue più grandi passioni leggere, scrivere, ridere, viaggiare. Sogni nel cassetto: scrivere il romanzo del secolo e stabilirsi in un cottage in Scozia, vista Oceano.