Sciopero Ikea 2015, lo stop è Nazionale l’11 luglio

Sciopero Ikea 2015, lo stop è Nazionale l'11 luglio

Si terrà l’11 luglio il primo sciopero nazionale indetto da IKEA. A proclamarlo Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl e Uiltucs-Uil in difesa del contratto integrativo e dei diritti dei lavoratori. Questa decisione di sospendere il dialogo e indire uno sciopero nazionale che va nella direzione opposta rispetto a quella della trattativa e del confronto, cui Ikea crede da sempre, è stata presa dopo l’incontro tenutosi venerdì 3 luglio.

“L’azienda insiste con pervicacia a voler mettere mano alle buste paga dei lavoratori, trasformando un elemento fisso del salario in elemento legato a indicatori variabili, riducendo sensibilmente la percentuale di maggiorazione per il lavoro domenicale e festivo” afferma Giuliana Mesina, della segreteria nazionale Filcams. Da parte sua la multinazionale afferma di essersi “seduta al tavolo delle trattative per ribadire proposte concrete per garantire a tutti i propri collaboratori un buon posto di lavoro”. Per il momento lo sciopero è ufficiale e nulla potrà impedirlo.

Leggi anche: