Sciopero Nazionale Enav: Orari del 7 febbraio 2017

Personale Enav in sciopero dalle ore 13.00 alle 17.00 di martedì 7 febbraio. Esclusi gli aeroporti di Rieti e Pescara

Black Friday e Cyber Week Ryanair, EasyJet e Alitalia: Biglietti scontati del 20% 2
Vota questa notizia

Martedì 7 febbraio 2017 i dipendenti Enav si asterranno dal lavoro. Lo sciopero avrà carattere nazionale per una durata massima di 4 ore. Ad annunciare tale protesta e i relativi orari l’Enav tramite un comunicato ufficiale che conferma quanto riportato in precedenza dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Come anticipato, lo sciopero di domani avrà rilevanza nazionale, tuttavia saranno esclusi gli aeroporti di Pescara e Rieti.

A scioperare sarà il personale non dirigente dell’Enav iscritto all’organizzazione sindacale autonoma FATA-CISAL e la protesta si svolgerà dalle ore 13.00 alle ore 17.00 di martedì 7 febbraio 2017. L’Enav ha fatto sapere attraverso il proprio sito ufficiale che, tenendo conto della normativa in vigore, verranno garantite, negli orari in cui è prevista tale protesta, le prestazioni ritenute indispensabili.

Si prevede comunque un martedì nero per quel che riguarda il trasporto aereo nazionale in quanto sono previsti sempre in data 7 febbraio lo sciopero dei dipendenti Airport Handling operanti negli aeroporti di Milano Malpensa e Linate, con estensione nazionale, e un altro sciopero generale che coinvolgerà tutte le regioni della penisola italiana. Di altra natura e rilevanza è invece la protesta che avrà luogo a Bolzano: nella provincia del Trentino Alto Adige si svolgerà infatti lo sciopero dei trasporti Sad, esso avrà rilevanza aziendale.

Condividi
Nata l'11 dicembre 1990 a Catania e laureata in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi della città etnea. Ho iniziato a scrivere un po' per gioco nel 2012. La mia materia prima è il calcio, occhio però... più che i tacchetti preferisco indossare il tacco 12! Adoro la musica e mi diletto ad armeggiare tra i fornelli. Il mio piatto forte? Chiedetelo ai "miei" assaggiatori...