Simone Borgese Arrestato per la Tassista Violentata a Roma

Savona, Arrestati un poliziotto e due funzionari per Corruzione

Ha confessato, non ha retto Simone Borgese, romano di 30 anni, accusato di essere la persona che si è resa protagonista della violenza sessuale ai danni di una tassista romana.  L’uomo ha detto di essere stato colto da un raptus e di non sapere bene cosa gli fosse preso, chissà se sia la verità o solo un maldestro tentativo per chiedere una quanto improbabile incapacità di intendere e volere ma tant’è.

Dal momento che è emerso il nome del colpevole è stato un susseguirsi di visite al suo profilo Facebook, tutte con l’intento di capire quale fosse la faccia dell’uomo che si è sporcato di un atto così vile e, come tradizione consolidata nei social network, un po’ tutti si sono lasciati andare in commenti offensivi tanto che lo stesso Facebook si è trovato costretto a chiudere il profilo di Simone Borgese.

L’aspetto che meno va giù ai vari commentatori è che a commettere questo questo crimine sia stato un padre di famiglia, infatti l’uomo ha una figlia di 7 anni e pare che l’azienda di Zuckerberg abbia oscurato la pagina di Simone Borgese proprio per tutelare la minore, la quale sarà costretta già ad affrontare una triste realtà, molto più grande dei suo anni e inaccettabile a qualsiasi età figurarsi alla sua e per mano di suo padre.

Nata l'11 dicembre 1990 a Catania e laureata in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi della città etnea. Ho iniziato a scrivere un po' per gioco nel 2012. La mia materia prima è il calcio, occhio però... più che i tacchetti preferisco indossare il tacco 12! Adoro la musica e mi diletto ad armeggiare tra i fornelli. Il mio piatto forte? Chiedetelo ai "miei" assaggiatori...