Sònar Barcelona 2017: Date, Programma, Biglietti e Line up

Sònar Barcelona 2017, il festival con musica No-Stop. Per voi tutti gli eventi in programma.

Ad aprire le porte all’Estate 2017, il Sònar Barcelona, uno dei Festival di musica più famosi in Europa. La 24ª Edizione si terrà il 15, 16 e 17 giugno e propone una line up ricca di artisti internazionali, con più di 140 performance dalla musica elettronica alla videoarte. Ecco il programma ricco di eventi.

Siete pronti per la nuova edizione del Sònar Barcelona 2017? Se la risposta è positiva allora proseguite con la lettura dell’articolo. Per voi, un programma ricco di concerti, conferenze, esposizioni ed installazioni con cornici differenti. Numerosi spettacoli e una sfilza di artisti mondiali vi aspettano.

Sònar Barcelona 2017: i dettagli dell’evento

In realtà il famoso evento che si terrà nel capoluogo della Catalogna per 3 giorni consecutivi prende il nome di “Festival di Musica Avanzata e New Media Art“. La sua specialità sono appunto gli effetti speciali caratterizzati dall’illuminazione e la qualità pazzesca del suono. La prima edizione, tenutasi sempre a Barcellona, risale al 1994.

A fare da padrona al grande Festival Internazionale sarà quindi la musica elettronica in tutte le sue sfaccettature, accompagnata dalla presenza di numerosi artisti di fama e non. E’ confermata quest’anno la partnership con Red Bull Music Academy e Resident Advisor. Ciò che distingue il Sònar dagli altri festival estivi è la sua collocazione. Dimenticate enormi campi, perché quest’ultimo è ubicato in città, ovvero in ben due sedi differenti. La prima di giorno e all’interno della città (“Sònar by Day“), l’altra di notte, invece, al suo esterno (“Sònar by Night“).

Line Up del Sònar 2017

In programma per la 24ª Edizione più di 140 performance. Il weekend del 15, 16 e 17 giugno vedrà la presenza di importanti artisti come Cerrone, Elysia Crampton, DAWN, Dellafuente + Maka, Joe Goddard, Jlin, Matmos, Princess Nokia, Andy Stott, Thundercat.

A confermare la loro presenza anche: Justice, Nicolas Jaar, Soulwax, Eric Prydz, Moderat, DJ Shadow, Anderson Paak & The Free Nationals, Arca (Live) & Jesse Kanda (AV), Nina Kraviz, De la Soul, Vitalic-ODC live, DAWN, Thundercat, Jon Hopkins (dj), Nico Muhly.

Tra loro però non bisogna dimenticare: Seth Troxler & Tiga (6h set) The Black Madonna, Suzanne Ciani, Carl Craig’s Versus Synthesizer Ensemble, Cerrone, Matmos, Princess Nokia, Jlin, Cashmere Cat, Joe Goddard (live), Nosaj Thing+Daito Manabe, Marco Carola, Clams Casino, Dubfire, Sohn, Damian Lazarus, GAIKA, Giggs, Evian Christ, Jacques Greene.

E ancora, Clark Robert Hood & Lyric present: Floorplan Live, Daphni & Hunee, Andy Stott, Heidi, Valgeir Sigurdsson, Marcel Dettmann & Dr Rubinstein, Fat Freddy’s Drop, Prins Thomas, Roosevelt, Tommy Cash, Avalon Emerson & Courtesy, Forest Swords, Benji B, Lena Willikens, Elysia Crampton, HVOB, Optimo, Kiddy Smile, Fran Lenaers, Dellafuente y Maka, LCC, C. Tangana.

A seguire: Kinder Malo & Pimp Flaco, RP Boo, Suicideyear, Little Dragon, AJ Tracey, Amnesia Scanner, Clara 3000, Nonotak, Deena Abdelwahed, Dj Florentino, Total Freedom, Conor Thomas, Nick Hook, Lunice, T Q D, Veronica Vasicka, Christian Tiger School, David Lang: “Death Speaks” performed by Stargaze, Anímic, Bad Gyal e Julián Mayorga.

La lista si sta per concludere e vede anche la partecipazione di: Marie Davidson, Nadia Rose, Overmono, Pan Daijing, River Tiber, Soulection, Stööki Sound, Craig Richards, Beautiful Swimmers, Keys N Krates, Tarik Barri ft. Lea Fabrikant, Tutu, Diego Armando, Playback Maracas, Fira Fem, Aitor Etxebarria, Connectome, Boris Chimp 504 e Bawrut.

Ecco infine la presenza di: Pauk, Judah, Mario Nieto, Rumore, Jacques, Juana Molina, Telmo Trenor, Sandro Jeeawock, Aethereal Arthropod, Bejo, BSN Posse, Crystal / Sparrows, Daniel Brandt & Eternal Something, Denis Sulta, Earl Sweatshirt, Etyen, Ghostly Enemies, Huma, Lanoche, Lamusa, MIIIN, RayRay, Sofie Winterson, Star Eyes b2b Jubilee e Ylia.

Il Programma del Sònar Barcelona 2017

Come già anticipato, quest’anno tantissime novità, tra le quali un programma ricco di esibizioni, spettacoli, concerti, esposizioni. Tolte queste ultime, il Festival apre ufficialmente i battenti alle ore 20 del 15 giugno per concludersi il 17.

Tra le varie esibizioni, quella di Björk presso la Fira Montjuïc. La sua sarà una delle pochissime occasioni in cui si potrà apprezzare l’artista islandese nella veste di DJ. A tal proposito, all’artista sarà dedicata anche una mostra, intitolata “Björk Digital“, ricca di opere di realtà virtuale.

  • 15 giugno – A partire dalle 13:00 fino alle 24:00, la Fira Montjuïc accoglierà il Sónar de Día. Ad esibirsi, Matthew Barnes che presenterà il suo nuovo disco, intitolato “Compassion”. Si prospetta quindi un’alternanza di strumenti digitali e analogici che darà vita a sonorità tetre con digressioni etniche dal carattere più dolce. In questa giornata però la Fira Montjuïc ospiterà anche il Sònar+D, ovvero la quinta Edizione del Congresso di Cultura Digitale e Tecnologie Creative.
  • 16 giugno – La serata aprirà le porte del Festival alle ore 21:00, proponendo due notti stracolme di concerti, proiezioni uniche e danze senza soste. Ricordiamo che la versione notturna sarà collocata presso la Fira Gran Via de L’Hospitalet. Secondo il programma, le esibizioni saranno circa 45, e si suddivideranno in almeno 4 palchi. Tra i nomi, Dj Shadow, Nicolas Jaar, la band Soulwax, i Moderat e Jon Hopkins. Quest’ultimo si esibirà in uno dei DJ Set più attesi dai fan del Sónar, poiché proporrà brani personalizzati, collaborazioni e remake di hit del genere.
  • 17 giugno – Il festival si concluderà alle 20:30 con la presenza del compositore statunitense David Lang e la sua opera “Death Speaks“. Noto anche per le sue collaborazioni con Paolo Sorrentino, per il quale ha realizzato il brano “I Lie” per il film “La grande bellezza” (2013) e curato le musiche del film Youth. 

Sònar Barcelona 2017: informazioni Biglietti

I biglietti del Festival di musica elettronica sono disponibili online e con salta fila, in modo tale da raggiungere le spettacolari esibizioni senza ricorrere a file esageratamente lunghe. Per questa occasione vi sono diversi tipi di biglietti acquistabili, alcuni già esauriti, poiché vendibili soltanto fino al 12 giugno. Quelli ancora disponibili sono:

  1. Sonar Pass, Prezzo: 180 euro + 5 euro di spese di distribuzione. Include l’intera durata del festival, ovvero tutti e 3 i giorni;
  2. Sonar by Night, Prezzo: 72 euro + 4 euro di spese di gestione. Valido per l’ingresso al Sonar by Night nei giorni 16 o 17 giugno;
  3. Sonar by Day, Prezzo: 54 euro + 4 euro di spese di gestione. Valido per l’ingresso al Sonar by Day nei giorni 15 e 16 o 17 giugno.

Le novità del Sonar 2017

A fare da sfondo al Festival internazionale tantissime novità, basta pensare all’apertura di un nono palco oltre agli 8 canonici. Si chiama SonarXs e si troverà all’interno della “zona” del Sònar by Day. In questo modo sarà possibile ascoltare più da vicino i suoni più estremi della musica elettronica di strada.

Tra quest’ultimi non mancherà digital reggaeton, il collage ruidista, dancehall e le evoluzioni del trap. Sul nuovo palco si esibiranno Kiddy Smile, Total Freedom, Bad Gyal, Deena Abdelwahed, DJ Florentino e tanti altri ancora. Sul palco “SonarDôme“, invece, si potrà assistere agli show del produttore californiano Thundercat, il duo americano sperimentale Matmos e Floorplan live, il maestro della Techno Robert Hood e sua figlia Lyric.

Sònar Barcelona 2017: eventi in programma

Ad accompagnare queste giornate di giugno, due mostre molto importanti, una di David Bowie Is presso il Museu del Disseny di Barcellona e l’altra di “Wave Shift” di Mark Bain presso il Padiglione di Mies van der Rohe. La prima esplora la vita di Bowie, icona culturale e musicista all’avanguardia, e propone un excursus analitico di cinque decenni di attività e collaborazioni. Con questa mostra sarà possibile esibire ai visitatori di tutto il mondo oltre 300 oggetti personali, tra i quali abiti, video, fotografie e manoscritti.

La seconda, invece, è caratterizzata dallo stile di Mark Bain, il quale si interessa alle microvibrazioni prodotte dai materiali di cui è costituito il Padiglione, captate dai sensori sismici. Quindi le seguenti vibrazioni saranno amplificate e riprodotte da alcuni altoparlanti adottati all’acustica del Padiglione stesso. Non resta che augurarvi buona musica!