Sport

Spalletti lascia la Roma, Di Francesco nuovo allenatore?

La notizia era nota già da qualche settimana, aveva solo bisogno dell’ufficialità. Questa mattina la società AC Roma è arrivato un comunicato ufficiale: Luciano Spalletti non è più il tecnico della Roma. Al posto dell’uscente tecnico toscano, sulla panchina giallorossa dovrebbe sedersi Eusebio Di Franscesco.

Era stato lo stesso Luciano Spalletti a comunicare la sua volontà di andar via a fine stagione: ora è ufficiale. Questa mattina James Pallotta, con poche righe, ringrazia l’allenatore per quanto di buono fatto quest’anno e lo libera dai suoi impegni nei confronti della società. Questo il comunicato:

“Vogliamo porgere i nostri più sentiti ringraziamenti a Luciano Spalletti per il grande lavoro svolto e per l’importante contributo dato al club sin dal suo ritorno. Sotto la sua guida in questa stagione, la squadra ha conquistato il maggior numero di punti e segnato più reti nella storia del club giallorosso. Auguriamo a Luciano il meglio per il futuro”.

Spalletti all’Inter, Di Francesco alla Roma: via al valzer delle panchine

Così come era nota la volontà di Spalletti di lasciare Trigoria a fine campionato, è nota anche la sua nuova destinazione. A giorni infatti potrebbero arrivare altri comunicati ufficiali: il primo legherà Spalletti all’Inter, il secondo Di Francesco alla Roma. La società della capitale ha già ottenuto il benestare del tecnico, il nodo riguarda il triennale con clausola da 3 milioni che lega Eusebio Di Francesco al Sassuolo.

Una delle opzioni per la Roma potrebbe essere di riscattare Lorenzo Pellegrini a un prezzo più alto rispetto a quanto pattuito al momento del passaggio del giocatore dalla Roma agli emiliani. In questo modo la dirigenza del Sassuolo potrebbe effettuare uno “sconto” sul prezzo della clausola di Di Francesco. A questo punto rimane da occupare la panchina degli emiliani: è di questi giorni l’interesse del Sassuolo per Davide Nicola.

Voti Sassuolo-Fiorentina 2-2, Fantacalcio Gazzetta e Fantagazzetta

Queste le parole del tecnico del Crotone, autore del capolavoro salvezza con i calabresi, riportate da La Gazzetta dello Sport: “Non ci penso nel momento della festa. Magari resteranno i giocatori e io andrò via…”. E continua: “Sono molto ambizioso. Entro pochi anni vorrei arrivare a livelli elevati. Ci terrei a godermi ancora la Serie A”.

Tag
Back to top button
Close
Close