Strage di Cristiani Copti in Egitto: circa 35 morti

strage di cristiani copti in Egitto. Si contano 35 morti tra cui diversi bambini

Non si ferma la violenza omicida dei terroristi, pochi minuti fa infatti un commando di umani armati ha assaltato un pullman con a bordo dei cristiani copti diretti a un monastero di Anba Samuel. Ad essere colpito è ancora l’Egitto ad un mese e mezzo di distanza dal famoso attentato avvenuto durante le celebrazioni per la Domenica delle Palme.

Strage in Egitto: il bilancio delle vittime

Il bilancio attuale, secondo le prime notizie (non ancora ufficiali) sarebbero 35 le vittime dell’attentato. Stando alle notizie dei media locali, l’attacco sarebbe avvenuto a Minya a sud del Cairo, a una distanza di quasi 250 km, il ministero dell’interno egiziano riferisce che tre automezzi si sono affiancati al pullman con a bordo i cristiani, scaricando su di essi colpi di mitragliatrice. Non c’è pace per la terra d’Egitto, infatti dietro a sé ha una lunga scia di sangue insegue questa terra ricca di storia e culla di molte civiltà, basti pensare agli attentati del 2011, del 2013, del 2015, del 2016 e i penultimi avvenuti a Tanta e ad Alessandria nella stessa giornata, uccidendo 46 persone.

Per quanto riguarda la rivendicazione, ancora non è arrivata da parte dell’Isis ma tutto fa pensare ad un attacco degli stessi terroristi che in questo periodo storico stanno mettendo a soqquadro il mondo intero seminando terrore e paura. Una piccola curiosità, l’attentato è avvenuto durante il primo giorno del Ramadan.