Svezia, armato di spada irrompe in una scuola: ucciso professore

Un uomo armato di spada fa irruzione in una scuola e uccide un professore. E’ accaduto oggi in Svezia, quando in un plesso di Trollhattan, città situata nell’ovest del Paese, è avvenuta la folle ed immotivata aggressione ad un docente, da parte di un uomo ancora non ben identificato dalle forze dell’ordine scandinave. Il bilancio, oltre alla tragica uccisione del professore, è di cinque feriti. Lo ha riferito poco più di un’ora fa Niklas Claesson, il portavoce dell’ospedale dove è ricoverato l’aggressore, che è rimasto anch’egli “ferito ed in gravi condizioni”. A quanto ha comunicato la polizia svedese, secondo una prima ricostruzione dei fatti i feriti sono un adulto e 4 studenti, questi ultimi sicuramente compresi tra i 6 e i 15 anni, fascia d’età dei 400 scolari che popolano ogni giorno l’edificio.

“Non conosciamo l’identità dell’aggressore”, ha detto il portavoce della polizia regionale Stefan Gustafsson, e probabilmente non si conosce neppure la reale motivazione per la quale un uomo ha compiuto un gesto tanto folle ed insensato. La matrice dell’aggressione di stamattina, un vero e proprio attentato alla scuola di Trollhattan, è dunque ancora sconosciuta, e apparentemente, come detto, le autorità scandinave non riescono a spiegarsi tutto ciò. In attesa di ulteriori notizie, la notizia è di cronaca nera: è rimasto ucciso un professore, in un’aggressione che avrebbe potuto avere anche un bilancio peggiore.

Svezia, armato di spada irrompe in una scuola: ucciso professore

Leggi anche

Lelia Paolini è nata a Viareggio. Vive in Versilia con i tre figli, due gatti e un marito. Fra le sue più grandi passioni leggere, scrivere, ridere, viaggiare. Sogni nel cassetto: scrivere il romanzo del secolo e stabilirsi in un cottage in Scozia, vista Oceano.