AttualitàTerremoti

Terremoto Ischia, Andrea Tertulliani (INGV): “Non si escludono nuove scosse”

“Non si possono escludere nuove scosse”, queste le lapidarie parole di Andrea Tertulliani dell’INGV. Nonostante la magnitudo di 3.6 gradi della scala Richter, non è possibile escludere ulteriori scosse di terremoto nelle prossime ore e nella stessa area. C’è da dire che il discorso di Tertulliani è alquanto complesso e rassicurante; si perché in realtà l’unico vantaggio è legato alla bassa intensità della prima scossa. Laddove pure dovessero attendersi nuove scosse è altamente improbabile che la magnitudo sia così rilevante.

Intanto Casamicciola fa i conti con i primi crolli e i primi feriti, curati comunque all’ospedale Rizzoli nonostante l’evacuazione disposta per le numerose crepe e le numerose lesioni rimediate dall’unico nosocomio dell’isola. Da registrare anche la notizia del decesso di una donna dovuto alla caduta dei calcinacci. alle 23.20 la notizia raggelante: sarebbero almeno 7 i dispersi per il crollo di una palazzina.

Terremoto Ischia, l’isola in un’area ad alta attività sismica

L’Isola Verde, del resto, è da sempre nota per l’attività sismica. Quello di questa sera è infatti solo l’ultimo dei terremoti che hanno devastato l’isola e, in particolare, proprio Casamicciola, da sempre la più colpita dai fenomeni sismici. Anche questa sera il terremoto ha provocato ingenti danni, nonostante l’intensità e la profondità della scossa.

Evidente la potenza della scossa di terremoto di questa sera nel grafico pubblicato online dall’Osservatorio Vesuviano.

Terremoto ad Ischia, la conferma di Gianvito Graziano

Intervistato ai microfoni di SkyTg24 anche Gianvito Graziano, ex Presidente dell’Ordine Nazionale dei Geologi, conferma le parole del collega Tertulliani. Non si possono escludere nuove scosse anche se la bassa intensità del primo terremoto non lascerebbe pensare a ulteriori fenomeni sismici di impatto rilevante.

Tag

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close