Terremoto Oggi tra Marche e Umbria: epicentro a Macerata

Un terremoto di magnitudo 3.0 è stato avvertito oggi tra Marche e Umbria. L'epicentro è a Macerata. Nessun danno registrato

Magnitudo falsata per non pagare i danni? Bufala clamorosa

Questa mattina all’alba l’Italia è tornata a tremare. Un terremoto tra Marche e Umbria, con epicentro a Macerata, è stato registrato dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia intorno alle ore 5.30. Una scossa di 3.0 gradi di magnitudo della scala Richter che non dovrebbe aver provocato alcun danno.

Oggi, nel giorno dell’anniversario del terremoto che ha distrutto L’Aquila, una scossa ha fatto tremare la terra del centro Italia. Tra Marche e Umbria si sono registrate stamattina diverse scosse: dalle ore 4.53 sono stati rilevati tre scosse con ipocentro a una profondità di 9 chilometri ed epicentro a 2 chilometri da Monte Cavallo, a Macerata. Sisma che è cresciuto: la prima magnitudo era di 2.3; la seconda, registrata alle ore 5.22, era di 2.6 e la terza, più forte, di 3.0.

Il terremoto di oggi, più precisamente l’ultima scossa di maggiore intensità rispetto alle due precedenti, in provincia di Macerata non ha provocato danni a cose o persone, al momento infatti non si registrano segnalazioni. Non dovrebbero quindi esserci particolari allarmi, ma sarà possibile monitorare la situazione attraverso il sito dell’INGV. Nella serata di ieri un terremoto di magnitudo 3.1 è stato registrato in Calabria con epicentro a Luzzi, in provincia di Cosenza, a una profondità di 3 chilometri.