Ucraina-Italia 45-42 Sciabola a Squadre Femminile (Scherma Rio 2016)

Ucraina-Italia 45-42 Sciabola a Squadre Femminile (Scherma Rio 2016)

L’Ucraina batte l’Italia nella semifinale di sciabola a squadre femminile a Rio 2016.

Nel primo assalto dei nove della semifinale la Gregorio se la vede contro la Komashchuk: la salernitana dopo un avvio stentato riesce a riprendersi e a recuperare chiudendo finanche in vantaggio 5-4. Secondo assalto con protagonista la Gulotta che sfida la Kharlan: l’azzurra vince il parziale 5-2 e porta la squadra sul 10-6. A seguire la Vecchi contro la Kravatska: l’italiana riesce a contenere la voglia di recupero dell’Ucraina e chiude il parziale sul 5-5 e quindi i primi assalti vedono l’Italia in vantaggio 15-11.

Si ritorna in pedana con la seconda serie di assalti e si rivede la Gullotta che sfida la Komaschchuk e la nostra portacolori piazza un fantastico 5-1 portando l’Italia sul 20-12. Quinto assalto con la Gregorio che se la vede contro la Kravatska e dopo una buona partenza dell’azzurra impone un parziale pesante (4-0) con la salernitana che però reagisce e quindi l’assalto termina 7-5 per le nostre avversarie e con il risultato totale di 19-25. Ultimo assalto della serie affidato per l’Italia a Vecchi che sfida la Kharlan che a sua volta parte forte con un parziale di 2-0 che viene fermato da una parata e risposta della nostra portacolori che però deve subire un parziale passivo di 11-3 con il risultato che in vista dei tre assalti finali viene completamente ribaltato a favore dell’Ucraina: 30-28.

Negli ultimi tre assalti l’Italia si gioca l’accesso alla finale per l’oro e si comincia con la Gulotta contro la Kravatska: la siciliana ribalta il risultato con un parziale di 7-4 e quindi si arriva alle ultime due stoccate con le azzurre in vantaggio 35-34. Nel penultimo assalto è la volta della Vecchi che si scontra contro la Komaschchuk e l’azzurra dopo un buon avvio (parziale 3-0) si fa rimontare dall’avversaria (0-4) e quindi l’Ucraina passa di nuovo in vantaggio 40-39. Ultimo assalto con la Gregorio che se la vede contro la Kharlan: la più giovane delle italiane non può niente contro la campionessa ucraina e soccombe con un parziale di 5-3 per un risultato finale di 45-42.

Leggi anche:

Giornalista professionista che cerca di raccontare, in maniera imparziale, i fatti. Per me scrivere è una passione, l'ho avuta sin da piccolo, che ho cercato di tradurre in mestiere.