Quarto Grado Stasera in Tv: Anticipazioni Puntata del 30 Giugno

Ultima Puntata Quarto Grado. Le Anticipazioni: Loris Stival e Yara Gambirasio.

Quarto Grado, Anticipazioni e Ospiti Puntata 25 settembre

Yara e l’omicidio del piccolo Loris saranno alcuni degli argomenti trattati durante la puntata del 30 giugno dell’ultima puntata Quarto Grado. Il programma d’approfondimento giornalistico è giunto all’ultima puntata di questa stagione. Gianluigi Nuzzi affiancato da Elena Tambini, condurranno la puntata che andrà in onda su Rete 4 alle ore 21:20.

Ultima Puntata Quarto Grado: l’omicidio di Yara

Durante l’ultima puntata Quarto Grado di venerdì 30 giugno, vedremo ancora un approfondimento sul delitto Gambirasio. Della ragazzina 13enne di Brembate, ritrovata morta in un campo a Chignolo d’Isola nel febbraio 2011, c’è un solo sospetto: Massimo Bossetti. Il muratore 44enne di Mapello ad oggi rimane l’unico imputato dell’omicidio ed è proprio oggi che ci sarà la prima udienza del processo di secondo grado sul caso di Yara. Bossetti tornerà in aula per difendersi nuovamente dalle accuse. Tuttavia, sebbene secondo l’accusa, il DNA di Bossetti corrisponda a quello di Ignoto 1, la difesa, secondo quanto riportato da Quarto Grado, si avvarrà del consulto di un genetista di fama internazionale Peter Gill. Cosa succederà a Bossetti? Sarà nuovamente incriminato?

Yara Gambirasio, nasce l'Onlus "Passione di Yara"

Ultima Puntata Quarto Grado: Veronica Panarello

L’ultima puntata Quarto Grado approfondirà l’omicidio di Loris Stival, il bambino di 8 anni scomparso e trovato morto nella periferia di Santa Croce Camerina (in provincia di Ragusa) nel novembre del 2014. Unica sospettata è Veronica Panarello, mamma di Loris, arrestata qualche giorno dopo la scoperta del cadavere. Fu proprio la prima autopsia a incriminarla poiché il bambino risultava avere segni di violenza: la causa della sua morte, oltre a riportare diverse ferite da caduta, fu soffocamento. Il piccolo fu strangolato con fascette elettriche. Tuttavia, sebbene la donna si sia difesa spiegando d’aver accompagnato Loris a scuola, fin dall’inizio continuavano ad emergere delle incongruenze nel suo alibi.

Perciò, dopo esser stata fermata per omicidio, venne arrestata. Veronica, nel corso del tempo, ha cambiato versione più e più volte pur di scagionarsi. La donna accusa anche il nonno di Loris, Andrea Stival. Spiegando come sia stato proprio il suocero ad uccidere il piccolo perché aveva scoperto che fossero amanti. Tuttavia, il Gup di Ragusa, l’ha condannata a 30 anni di carcere per l’uccisione del figlio. Il prossimo 6 luglio ci sarà il processo di secondo grado. Il programma andrà in onda alle ore 21:20 su Rete 4.