Attualità

Uno Maggio Taranto 2018: annunciati anche Emma Marrone, Irene Grandi e Ghemon

Nella conferenza stampa tenutasi questa mattina a Roma, la direzione artistica dell’“Uno Maggio Taranto”, capitanata da Michele Riondino, Roy Paci e Diodato, ha svelato gli altri nomi che andranno ad arricchire il cartellone dell’importante kermesse che si terrà nella città dei due mari, il giorno della “festa dei lavoratori”.

Ai nomi già svelati di Brunori Sas, Levante e Coma_Cose vanno aggiunti anche quelli di Emma MarroneNoemi, Mezzosangue, Irene Grandi, Ghemon, Teresa De Sio, Colapesce, Bud Spencer Blues Explosion, Piotta, Modena City Ramblers, Lacuna Coil, Mama Marjas & Don Ciccio, Fido Guido, Francesco Di Bella, Meganoidi, Terraross, Med Free Orchestra, Frenetik & Orange 3 e il dj set di Luca De Gennaro.

Riondino ha, giustamente, precisato che all’“Uno Maggio Taranto” la “musica è il megafono per veicolare il messaggio più importante, cioè quello politico”. Sul palco del Parco Archeologico delle Mura Greche di Taranto si alterneranno, infatti, anche i rappresentanti dei comitati No Tav, No Tap e delle donne: dalle Donne per Cornigliano alle donne soldato in Kurdistan.

Gli stessi organizzatori hanno anche dichiarato che: “Taranto vuol essere il paradigma delle lotte contro lo sfruttamento e il capitalismo selvaggio. Vogliamo che diventi anche il luogo di incontro per immaginare un futuro diverso. L’impegno del comitato è di arrivare un Accordo di Programma sul modello di quello stretto a Cornigliano nel 2005 per il superamento della produzione siderurgica “a caldo” altamente inquinante”.

D’altra parte, ha confermato la propria presenza anche il collettivo satirico di Lercio.it.

Tag

Alfonso Fanizza

Storico-critico musicale, laureato al D.a.m.s. e in possesso di un Master in “Manager della gestione e organizzazione di eventi culturali e artistici”. Grande appassionato di musica, libri e cinema, con una particolare predisposizione al viaggio.
Back to top button
Close
Close