Attualità

Il vaccino per il coronavirus sarà prodotto dalla Cina?

Xi Jinping annuncia 2 miliardi per la ricerca di una cura

Xi Jinping annuncia che la Cina è al lavoro per la ricerca di un vaccino che sarà distribuito a tutti i paesi coinvolti.

Intanto Pechino risponde anche alle accuse sul presunto coinvolgimento nella diffusione del coronavirus. Il presidente ha ribadito di aver agito in maniera trasparente e di aver donato due miliardi per la ricerca.

La Cina produrrà il vaccino per sconfiggere il coronavirus?

Xi Jinping ha promesso un cospicuo aiuto di due miliardi per la lotta la coronavirus. La Cina intende così accelerare il processo di ricerca del vaccino che una volta ultimato sarà donato a tutti gli stati coinvolti dall’epidemia. Pechino ha voluto allontanare ogni dubbio sulle responsabilità in merito alla diffusione del covid-19 dichiarandosi garante della sanità globale. Xi Jinping ha dichiarato che una volta terminata la fase di sperimentazione e trovata una cura efficace il vaccino diventerebbe un bene pubblico da condividere con tutto il mondo.

La Cina risponde alle accuse sul covid-19

Xi Jinping non intende fare nessun passo indietro e rivendica con forza il ruolo della Cina nel contrasto alla diffusione della pandemia. Accusato aver inizialmente tenuto il resto del mondo all’oscuro ha ribadito la totale trasparenza del suo operato proponendo un rinvio dell’indagine sulle origine della pandemia quando l’emergenza potrà definirsi conclusa. Xi Jinping ha dichiarato:<< La Cina si è comportata in maniera aperta, trasparente e responsabile nella lotta contro il covid-19. Ci vorrà un’indagine esaustiva basata sulla scienza ed eseguita con professionalità, ma solo quando l’emergenza sarà sotto controllo>>.

L’assemblea dell’OMS

L’Organizzazione Mondiale della Sanità si è riunita per valutare la possibilità di avviare un’indagine per scoprire le cause dello scoppio della pandemia di coronavirus. La proposta avanzata dai paesi europei, dall’Australia, dalla Gran Bretagna e dagli Stati Uniti ha lo scopo di indagare le origini del covid-19 e di valutare le misure adottate dalla stessa OMS per il contrasto alla diffusione del virus. Il progetto ha ottenuto molto sostegno e al momento più di 100 stati appoggiano l’iniziativa che per essere approvata richiede il parere positivo di almeno due terzi dei paesi membri. Contraria la Cina che registra l’appoggio del Segretario Generale dell’Onu Antonio Guterres che ha dichiarato:<< Non è il momento di un’indagine. Non abbiamo visto tanta unità tra paesi contro il coronavirus. In molti hanno ignorato le raccomandazioni dell’OMS. Quando ci saremo lasciati alle spalle il covid, allora sì dovremo andare a fondo delle origini e delle responsabilità>>.

Tag
Back to top button
Close
Close