Vestiti Tossici per Bambini a Roma: Le Marche coinvolte

Vestiti Tossici per Bambini a Roma: Le Marche coinvolte

Famose marche coinvolte nello scandalo dei vestiti tossici per bambini a Roma. Nell’occhio del ciclone, dopo alcuni test con conseguente denuncia della Lega Anti Vivisezione, sono finite marche di tutto rispetto. L’indagine, svolta da parte del Ministero della Salute, avrebbe individuato come prodotti pericolosi alcuni capi da bambino. Vediamo nel dettagli i capi e le marche coinvolte.

Un piumino con cappuccio di pelliccia di coniglio, per bambina d’età 36 mesi, marca Blumarine Baby. Inoltre, anche una coperta in pelliccia d’agnello per neonati, marca Christ. Questi due sarebbero i capi che sono stati ritirati dal mercato poiché classificati come potenziali pericolosi.

Tale decisione è stata presa in ottemperanza alla valutazione del rischio dell’Istituto Superiore della Sanità e i provvedimenti emanati dal Ministero della Salute riguardano l’articolo 107 del Decreto Legislativo 206/2005, altresì chiamato Codice del Consumo.

Neolaureata all'Università Cattolica del Sacro Cuore di Brescia in giornalismo a stampa, radiofonico e televisivo. Giovane ventitreenne redattrice per calciomercato-Inter.it, Newsly.it e NailsArt.it. Appassionata di scrittura e di moda, ottima fruitrice di film, documentari e serie tv. Viaggiatrice curiosa che ama il confronto con il diverso.