Vikings 4, Michael Hirst sulla morte di Ragnar: “Il suo ricordo non morirà”

Vikings 4: Promo ufficiale dell'undecesima puntata (Video)

Vikings 4: la morte di Ragnar Lothbrock

La puntata quindici della serie Vikings, la cui quarta stagione che si compone di venti episodi va in onda con la seconda parte sul canale canadese History, ha rivelato un’agghiacciate verità, che ha sconvolto tutti gli appassionati dello show: Ragnar Lothbrock è morto e si è sacrificato per il bene della sua gente e della sua famiglia.

Ecco le dichiarazioni di Michael Hirst in merito alla scelta dell’uscita di scena definitiva di Travis Fimmel e circa la morte di Ragnar: “Questa è la sola cosa che sappiamo per certo del vero Ragnar ed io da sempre cerco di restare il più vicino possibile alla storia, sapevo che sui social c’erano tanti rumors riguardo se dovessi o non dovessi farlo; ma è sempre stato nelle intenzioni il volerlo fare.”

“Quando ho scritto la serie tv, Travis è entrato a far parte dello show e ha saputo che sarebbe morto alla fine del decimo episodio, ma poi quando ho visto tutto quello che avevamo fatto e che gli attori avevano portato e tutto è cambiato. Ho preso tempo ma sono stato fedele alla realtà. Certo sono stato chiaro fin dall’inizio: questa è la serie di Ragnar e dei suoi figli. E almeno due di loro, Ivar il Senzaossa e Bjorn, sono diventati famosi quanto Ragnar. Dopo la morte di Ragnar tutta la serie è andata avanti e la sua storia non scomparirà mai, vivrà sempre attraverso la storia e i sogni dei suoi figli”. Di certo, la morte di Ragnar ha cambiato tutto in Vikings 4. 

Laureanda in Letterature Moderne Comparate per il Corso di Laurea in Filologia Moderna, ho diversi anni di esperienza presso testate giornalistiche online, blog culturali e magazine. Mi occupo di serie tv, cinema, letteratura e credo che la cultura l’unica strada che ci può rendere migliori. Ho scelto la scrittura come forma d’arte per cambiare il mondo