Musica

“Vorrei ma non posto” di J-Ax e Fedez censurata per una frase

La censura per J-Ax e Fedez

J-Ax presenta un video su Facebook, ieri 22 maggio 2016, dove spiega che uno o più rettori, di alcune università italiane, stanno preparando un esposto, da presentare al Ministero della Comunicazione, per far rimuovere un pezzo dell’ ultimo singolo di J-Ax e Fedez: “Vorrei ma non posto”. Il rapper J-Ax, si ritrova a fare l’ analisi del testo della sua canzone, spiegando quale significato ironico, rappresenta la frase che rettori e professori vogliono censurare; è possibile guardare il video, postato proprio da lui, nel suo profilo Facebook.

La frase da censurare nella canzone “Vorrei ma non Posto”, di J-Ax e Fedez

È proprio J-Ax, ieri domenica 22 maggio 2016, a postare un video, dove spiega che uno o più rettori, di alcune università italiane, vogliono censurare il pezzo dell’ ultimo singolo di J-Ax e Fedez, “Vorrei ma non Posto”, che fa: “E compreremo un altro esame all’ università”; sembra infatti, che rettori e professori, trovino la frase diseducativa per gli studenti, e questo è il motivo per cui vogliono farla rimuovere dal testo della canzone. Come spiega il rapper J-Ax, la frase e le intenzioni, sono del tutto ironiche;  Fedez e J-Ax, non vogliono mandare un messaggio sbagliato ad i ragazzi, ma solo presentare l’ Italia di oggi, e la sua ciclicità e corruzione. J-Ax inoltre, riflette su come sia strano il mondo, dato che un cantante, in questo caso lui, debba fare un’ analisi del testo di una sua canzone, a dei rettori di università, i quali si dà per scontato sappiano ben interpretare il significato delle parole. Di seguito si può cliccare sul video, per sentire le parole di J-Ax.

Clicca qui per guardare il video di J-Ax

Tag

Maria Teresa Aracri

Diplomata in sociopsicopedagogia con formazione da Educatrice. Appassionata di Musica, Teatro, Cinema, Televisione e tutte le forme d' arte. Amo la scrittura e la lettura di qualsiasi notizia.
Back to top button
Close
Close