Voti Lazio-Napoli 0-3 Fantacalcio: Gazzetta e Fantagazzetta

I voti di gazzetta e fantagazzetta per la sfida tra Lazio e Napoli, conclusasi 0-3.

Il Napoli non perde un colpo e rinsalda il suo terzo posto con la netta vittoria per 0-3 sulla Lazio. Di seguito vi mostreremo i voti del fantacalcio per Gazzetta e Fantagazzetta, che staranno già facendo esultare i fantallenatori affezzionati di Insigne, nettamente il migliore in campo del match.

Lazio-Napoli 0-3, i voti della Gazzetta

LAZIO – Strakosha 5; Bastos 5 (52′ Hoedt 6), Wallace 4,5, Radu 5,5; Basta 5,5 (59′ Patric 6), Parolo 5,5, Murgia 5 (52′ Keita 6), Lukaku 5,5; Milinkovic-Savic 5,5, Immobile 5,5, Felipe Anderson 6.

NAPOLI – Reina 6; Hysaj 5,5, Albiol 6, Koulibaly 6, Strinic 6,5; Allan 7, Jorginho 6,5, Hamsik (79′ Rog s.v.); Callejon 7 (73′ Zielinski 6) Mertens (83′ Milik s.v.), Insigne 8.

Gol: Callejon, Insigne, Insigne
Ammoniti: Bastos, Milinkovic-Savic, Patric, Allan, Zielinski, Hysaj
Assist: Hamsik, Zielinski, Allan

Lazio-Napoli 0-3, i voti della Fantagazzetta

Gli ospiti prendono subito in mano le redini del gioco e passano in vantaggio al 25′ con Callejon, servito benissimo da Hamsik. Grandissima azione corale della squadra partenopea, iniziata con pazienza e conclusa con la solita qualità. La Lazio, nonostante alcune nitide occasioni nei primi minuti, non riesce a concretizzare, chiudendo il primo tempo sotto di un gol.

La partita rimane molto gradevole anche nella seconda frazione di gioco ed il Napoli ottiene il raddoppio al 51′ con Insigne. L’esterno azzurro tocca di prima un cross dalla destra anticipando il portiere avversario e facendo insaccare il pallone all’angolino basso. La Lazio ha altre ottime occasioni per riaprire la gara, ma si dimostra sprecona davanti alla porta avversaria. Il tris finale giunge al 92′ con un tiro al volo di Insigne da fuori area. Una vera perla che vale, forse, la certezza del terzo posto.

 

Condividi
Laureato in Comunicazione e Dams presso l'Università della Calabria ed attualmente iscritto al secondo anno magistrale in Scienze e Tecniche della Comunicazione presso l'Università degli studi dell'Insubria di Varese.