Voti Pescara-Milan 1-1, Fantacalcio Gazzetta dello Sport

Insufficienze gravi per Paletta e Donnarumma, si salvano Pasalic e Deulofeu

Voti Pescara-Milan 1-1, Fantacalcio Gazzetta dello Sport

Un pareggio per 1-1 che non fa felice nessuno nel match Pescara-Milan. Partita da dimenticare anche per chi, al fantacalcio, ha Paletta: il difensore rossonero si fa autogol, poi al 42′ Pasalic pareggia. Newsly vi racconta il match con le azioni più importanti ed i voti della Gazzetta dello Sport.

L’anteprima sembrava quella di una partita dal risultato scontato, con un Pescara ormai spacciato ed un Milan alla ricerca di punti per l’Europa. La realtà, però, è stata ben diversa dalle aspettative: la squadra di Zeman ha giocato in modo ordinato, difendendosi in modo compatto e sapendo pungere in ripartenza.
Al 12′ i padroni di casa passano addirittura in vantaggio, anche se in modo fortunoso: Paletta effettua un retropassaggio verso Donnarumma che liscia clamorosamente il pallone, la cui corsa termina in fondo alla rete.

Il Milan, poco propositivo per buona parte della gara, non riesce a reagire sin da subito e Fiorillo fa praticamente da spettatore non pagante, fino al 42′. Deulofeu (tra i pochi positivi) vince il duello con Campagnaro ma la sua conclusione viene respinta dal portiere del Pescara: dopo un rimpallo a centro area, la sfera finisce a Pasalic, la cui girata ristabilisce la parità.

La ripresa si gioca sulla stessa linea di tendenza del primo tempo: Milan timido, Pescara che sembra una saracinesca e riparte, seppur senza creare particolari pericoli. Le vere occasioni da gol, che potrebbero cambiare l’esito del match, arrivano negli ultimi dieci minuti di gara. All’81′ la palla buona per il 2-1 capita sui piedi di Lapadula (subentrato a Bacca) ma Fiorillo gli sbarra la strada.
Quattro minuti dopo è il turno di Romagnoli, che colpisce in pieno il palo con un colpo di testa. E nel recupero un intervento quasi eroico di Campagnaro devia il tiro di Lapadula dalla corta distanza.

Buona prova per il Pescara, anche se il punto guadagnato serve più al morale che alla classifica. Gli abruzzesi restano a -9 dall’Empoli e la salvezza resta quasi un miracolo. Sono due, invece, i punti persi dal Milan: con Lazio e Atalanta in fuga ora l’Europa appare molto più lontana, in attesa che domani giochi l’Inter.

I VOTI DELLA GAZZETTA DELLO SPORT DI PESCARA-MILAN 

PESCARA (4-3-3) – Fiorillo 6,5; Zampano 6, Campagnaro 6, Bovo 6, Biraghi 5,5; Coulibaly 6,5, Muntari 5,5 (dal 66′ Bruno 6), Memushaj 6 (dall’85’ Milicevic s.v.); Benali 6,5, Bahebeck 5,5, Caprari 6 (dal 76′ Cerri 5,5).
Allenatore: Zeman 6.

MILAN (4-3-3) – Donnarumma 4,5; Calabria 6,5, Paletta 4,5, Romagnoli 6,5, Vangioni 6,5; Pasalic 6, Sosa 5 (dal 70′ Locatelli 5,5), M. Fernandez 5 (dal 76′ Kucka 5,5); Deulofeu 6, Bacca 5,5 (dal 58′ Lapadula 6), Ocampos 5.
Allenatore: Montella 5,5.

Gol: Paletta (AG); Pasalic.
Assist: –
Ammoniti: Biraghi, Bovo, Coulibaly, Memushaj; Paletta, Sosa, Locatelli.