Walter Fontana, nuovo singolo “Riempiamoci di stelle”: Video e Testo

Walter Fontana, nuovo singolo

Si intitola Riempiamoci di stelle il nuovo singolo Walter Fontana, giovane artista ex frontman dei Lost. Il brano, in rotazione radiofonica a partire da venerdì 5 dicembre, rappresenta il terzo estratto dall’album Sono qui ,che segna il suo debutto da solista.

“Questo è un brano con un sound EDM – racconta il cantante vicentino – genere che ho sempre apprezzato e che ha contaminato, con le sue vibrazioni cariche di adrenalina, molte delle mie produzioni. E’ uno di quei brani che amo ascoltare in macchina di notte quando ti senti bene e hai voglia solo di vivere la tua vita come se non ci fosse un domani. Quel momento in cui tutto ti sembra perfetto e ogni singola cellula del tuo corpo è connessa al mondo attorno a te in un continuo scambio di energie”.

Per accompagnare il lancio di Riempiamoci di stelle, è stato realizzato il videoclip ufficiale, diretto dal regista Vittorio Brumotti. Il brano segue il successo dei due precedenti singoli estratti Blu cobalto e Perfetto.

RIEMPIAMOCI DI STELLE testo

  • Diamo vita a questa notte
    riempiamoci di stelle
    accorciamo le distanze
    hai bisogno di me
    con la voglia di cambiare
    di non restare più a guardare
    con la voglia di provarci
    ancora
  • Noi balleremo sotto questo cielo
    noi cambieremo il suono del destino
    noi senza perdere di vista il mondo
    noi senza più paura addosso
    senza di noi, senza di noi
  • Diamo fuoco a questa notte
    rendiamola reale
    percorrendo nuove strade
  • nuove prospettive
    con la voglia di cambiare
  • di non restare più a guardare
  • con la voglia di provarci
    ancora

 

  • Noi balleremo sotto questo cielo
    noi cambieremo il suono del destino
    noi senza perdere di vista il mondo
    noi senza più paura addosso
  • senza di noi, senza di noi, senza di noi

Condividi
Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica e spettatore interessato di tutto ciò che è intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.