Bambini Siriani Sfruttati in Turchia: Servizio Le Iene (14 Maggio)

Marco Maisano parla dei bambini siriani sfruttati nelle industrie in Turchia. Servizio molto delicato ed, in parte, rischioso quello de Le Iene.

Marco Maisano racconta la disperazione dei bambini siriani, sfruttati e costretti a lavorare in Turchia per sopravvivere. Nel suo servizio, andato in onda nella puntata del 14 maggio de Le Iene, viene descritta una situazione veramente disperata. La vita in Siria, lo sappiamo, è invivibile e quella dello sfruttamento nelle industrie tessili rappresenta un’alternativa migliore.

La storia dei bambini

Nel documentario di Marco Maisano vengono descritte le condizioni in cui questi bambini profughi sono costretti a vivere. Le loro manine vengno utilizzare nelle industrie tessili della Turchia per produrre vestiti, tra cui jeans. I bambini hanno avuto la fortuna di sopravviviere alla guerra, alcuni con ferite molto gravi, ma l’infanzia che li aspetta non è certo delle migliori. Appena inizia il servizio la troupe de Le Iene non riesce a respirare sul posto di lavoro a causa dei coloranti chimici. Sostanze che i bambini siriani respirano ogni giorno e senza alcuna precauzione.

Parlare con loro non è molto facile perché non appena Maisano prova a chiedergli qualcosa viene subito affiancato da alcuni responsabili. L’industria in questione va avanti quasi eslusivamente grazie allo sfruttamento del lavoro minorile. L’inviato de Le Iene li accompagna in tutta la loro giornata lavorativa, mangiando con loro ed accompagnandoli a casa.

Servizio Le Iene, Bambini Sfruttati: dove rivederlo?

Per rivedere l’odissea dei bambini siriani, sfruttati nelle industrie tessili in Turchia, bisognerà andare sul sito ufficiale de Le Iene. Queste ultime hanno anche una sezione dedicata all’interno del portale Video Mediaset, che raccoglie tutti i contenuti multimediali dei programmi Mediaset.