Arriva in radio da venerdì 5 maggio, il nuovo singolo della giovane cantautrice napoletana Claudia Megrè, intitolato “Dorian Gray”, come il noto personaggio protagonista dell’omonima opera di Oscar Wilde. Il brano rappresenta un nuovo estratto dal suo primo album di inediti “Gioco ad estrazione”, pubblicato lo scorso ottobre.

Il pezzo segue il successo delle precedenti hit “Tu non puoi” e “Tatuami”, che hanno portato alla ribalta l’artista partenopea nota per aver partecipato in veste di concorrente alla seconda edizione di “The voice of Italy”. Per accompagnare il lancio del singolo è stato realizzato il video ufficiale del pezzo, diretto dal regista Emmanuel Lo, cantautore, ballerino e coreografo, nonché compagno della nota cantante Giorgia.

“Gli eccessi di vanità, il troppo amore per se stessi e il narcisismo ci allontanano dai sentimenti puri che si possono provare per le persone che abbiamo intorno e ci allontanano da loro ma anche da noi stessi – ha dichiarato Claudia Megrè – l’amore per la persona amata è condivisione, altruismo, passione e non possessione e purtroppo, a volte, quando ci si ama troppo si rischia di non saper più amare davvero, né se stessi, né il prossimo”.

Dorian Gray | Testo

Sono stanca, mi sento strana
Mi vesto in nero, per uno. sciocca!
Sono stanca dei tuoi vizi
Sono strana, mente a pezzi
Vesto nero e non è un caso
E non sopporto i Dorian Gray

Ti ami così tanto che non hai più amore
Ti ami così tanto che non hai più amore
Ti ami così tanto che non hai più amore
Ti ami così tanto che non hai più amore

Per te, per te, per te
Di giorno, penso
Ribelle e dura
Di notte, esco
Mi nutro di rock
Lunatica, un po’ diffidente
Uragano seducente
Come arabe fenici
Colleziono cicatrici

Ti ami così tanto che non hai più amore
Ti ami così tanto che non hai più amore
Ti ami così tanto che non hai più amore
Ti ami così tanto che non hai più amore

Mi guardi, mi spogli
Ti guardi, ti piaci
Tu senza pensare a me distesa ruda e vera
Come un film in bianco e nero
Senza tempi né frontiera
Ti specchi, mi copri

Ti ami così tanto che non hai più amore
Ti ami così tanto che non hai più amore
Ti ami così tanto che non hai più amore
Ti ami così tanto che non hai più amore
Per te

Ti ami così tanto che non hai più amore
Ti ami così tanto che non hai più amore
Ti ami così tanto che non hai più amore
Ti ami così tanto che non hai più amore

Per te, per te, per te
Sono stanca, mi sento strana
E vendo all’asta un Dorian Gray

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica e spettatore interessato di tutto ciò che è intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.