Proposta di legge Net Neutrality: La Camera dei Deputati dice sì

La Camera dei Deputati ha approvato la proposta di legge del firmatario Stefano Quintarelli sulla regolamentazione dei principi di neutralità della rete Internet. La proposta passerà adesso al vaglio del Senato per l’approvazione ufficiale.

Il testo, presentato a Luglio 2014, ha la finalità di “aumentare la possibilità di scelta e la libertà di epressione su Internet per tutti i cittadini“.
La Net Neutrality è quel principio che impone ai gestori dei servizi Internet il trattamento paritario di tutte le informazioni presenti in rete (purchè non illegali). Se la legge passerà,  sarà quindi vietato per legge agli Internet Service Provider di limitare o comunque diversificare la possibilità di accesso – in termini di velocità, ad esempio – a qualsiasi tipo di informazione presente sulla rete.

La proposta di legge ha principalmente due finalità: La prima riguarda la libertà di informazione. Garantendo infatti la stessa facilità di accesso a tutti i contenuti, gli utenti manterranno il diritto ad informarsi come meglio credono, senza interferenze da parte dei fornitori di connessione. La seconda riguarda la tutela dei consumatori. Facciamo un esempio: se un provider avesse la possibilità di limitare la velocità di un servizio a cui gli utenti difficilmente rinuncerebbero (ad esempio Youtube), potrebbe proporre un abbonamento “Premium”, magari più costoso, agli utenti che decidessero di non voler rinunciare a quel particolare servizio.

L’approvazione definitiva dei principi della Net Neutrality ganantirebbe la tutela di quesi due aspetti importantissimi per la fruizione delle informazioni in rete, mantenendo la democraticità di un importante mezzo di Informazione quale la rete Internet.