Accadde Oggi 11 Marzo: nasce Astor Piazzolla

Il rivoluzionario del Tango

Accadde Oggi 11 Marzo: nasce Astor Piazzolla

Un Accadde Oggi dedicato al mondo della musica, un omaggio ad Astor Piazzolla, il musicista argentino riformatore del tango.

La rivoluzione musicale

“La música es el arte más directo, entra por el oído y va al corazón…Es la lengua universal de la humanidad.”
Piazzolla, soprannominato dagli argentini El Gato per le sue abilità musicali, è stato un autentico rivoluzionario musicale; in Argentina poteva forse cambiare tutto, ma mai il tango, Astor lo fece. Un mix di jazz ed innovazione musicale, portò la sua musica ad essere conosciuta in tutto il mondo e ciò gli permise di far conoscere ai musicisti, una maniera diversa per poter fare musica. Nei suoi anni di attività, introdusse nel tango l’utilizzo di diversi strumenti lontani dai tradizionali: il flauto, il basso elettrico, la batteria, le percussioni, la chitarra elettrica e l’organo Hammond. E’ proprio da questi strumenti che diede vita a uno dei suoi lavori più famosi: il Libertango. Numerosi sono anche i gruppi che Astor formò: L’Orchestra, First Quintet, Noneto e Sextet.
Parlare di tango ai tempi, significava raccontare la storia di un popolo con le sue tradizioni, i suoi difetti, i suoi cliché e le sue storie: quello di un popolo triste, come in fondo lo era il tango. Modificare quel genere musicale equivaleva a cambiare il pensiero di un popolo che si rispecchiava in quella musica e che la difendeva: come definire allora Astor Piazzolla? Semplicemente un rivoluzionario che iniziava a sentirsi un estraneo in casa sua. La gente lo odiava, i suoi compagni lo evitavano ma non tutti la pensavano così; in Francia c’era la sua casa , in Italia le sue radici e in Europa conobbe ciò che tra la sua gente non avrebbe trovato: la libertà.

Libertango

“La mia libertà mi ama e le do tutto il mio essere…si offende se ho paura di essere felice…La mia libertà mi ama così come sono…La mia libertà la perdono se qualche volta la perdo per cose della vita che non arrivo a capire”
Nel 1933 il poeta Horacio Ferrer, scrisse questi versi per il Libertango dell’amico Astor Piazzolla: un inno alla libertà dell’uomo!

 

Condividi
"Non ho particolari talenti, sono soltanto appassionatamente curioso" (Albert Einstein). Ha studiato Festival Manager presso la Giffoni Academy. Appassionata di libri, cinema, arte e musica. Sognatrice ma realista, scrive per la sua sete di curiosità.