Avatar 2: Data d’Uscita al Cinema, Cast e Anticipazioni

James Cameron annuncia ben 3 sequel di Avatar ad 8 anni di distanza dall'uscita del primo film

Dopo diversi rumors sul sequel di Avatar è arrivata recentemente la conferma del regista ed ideatore James Cameron in un’intervista per il LA Times il sequel del film. Sembra che stia lavorando all’idea di un seguito dell’acclamata pellicola in 3D già da diverso tempo. Tanti i progetti a riguardo da parte del regista, sceneggiatore e produttore di Avatar.

Pianificati già 4 sequel di Avatar dal 2020 al 2025

Il “padre” di Avatar, Cameron, non solo sta già pensando al sequel, che dovrebbe uscire il 18 dicembre 2020, ma ha già in mente altri quattro seguiti di Avatar che dovrebbero arrivare nelle sale rispettivamente: il 18 dicembre 2020, il 17 dicembre 2021, il 20 dicembre 2024 e il 19 dicembre 2025

Insomma Cameron ha molti progetti riguardanti Avatar davanti a sé: “Sto facendo un altro passo avanti per quanto riguarda le sceneggiature proprio in questi giorni, le stiamo rifinendo proprio in concomitanza con il processo di design, che a questo punto è in fase molto avanzata. Stiamo lavorando al design da un anno e mezzo, e tutti i personaggi, i set e le creature sono ormai sistemati”. Per quel che riguarda il cast sembrano certe le presenze di alcuni personaggi principali del primo film di Avatar quali: Sam Worthington, Zoe Saldana, Stephen Lang e Sigourney Weaver.

Avatar: nel 2009 record di incassi e Oscar

Avatar, che uscì nel 2009, raggiunse il record del film con più incassi al mondo nella storia del cinema, guadagnando 2,78 miliardi di dollari. Avatar non fu soltanto un grande successo di pubblico, ma fu acclamato dalla critica. Agli Oscar 2010 vinse 3 Oscar su 9 nomination: migliore fotografia, migliore scenografia e i migliori effetti speciali.

Laureata in Filosofia, sta per concludere la sua seconda laurea magistrale in Studi teatrali e del cinema alla Ludwig-Maximilians-Universität, di Monaco di Baviera. Originaria di Roma, ha vissuto a Berlino, Monaco e Parigi, dove ha studiato all’università Sorbonne. Appassionata di cinema, teatro, spettacolo e storia dell'arte. Nella scrittura unisce la riflessione teorica appresa dalla filosofia e l'amore per le arti.