BlackPhone: Contro le Intercettazioni, Cos’è e Come Funziona

BlackPhone: Contro le Intercettazioni, Cos'è e Come Funziona

Sperando di capitalizzare l’attenzione che il grande pubblico dedica al tema delle intercettazioni telefoniche, un’azienda svizzera ha lanciato il Blackphone, uno smartphone che incita a “riprendere il controllo della propria privacy”. Tutto punta a dare l’impressione della segretezza, a partire dal nome del sistema operativo. Private OS (una derivazione di Android priva di accesso al Play Store) e dalle app per la comunicazione crittografata: Silent Phone, Silent Text e Silent Contacts.

Il reale funzionamento del telefono però fa sorgere più di una perplessità. Per esempio, le telefonate tra un Blackphone e un telefono normale restano intercettabili e nella mail non vengono impostati per default i classici protocolli di protezione come SSL. Va detto, inoltre, che le “Silent app” possono anche essere installate su un normale smartphone Android.

Sicurezza a parte, la qualità del telefono è tutt’altro che esaltante, in particolare risultano deludenti le prestazioni della batteria e la qualità della fotocamera e questo ci porta al nostro giudizio complessivo: per noi utenti comuni è un apparecchio totalmente privo di interesse.
Infine è opportuno precisare che per curare la propria sicurezza Informatica bisogna partire dai pericoli più realistici tra quelli in circolazione: salvo esigenze particolari, quindi, meglio imparare a contrastare phishing e malware di vario genere, prima di preoccuparsi delle intercettazioni telefoniche.

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica e spettatore interessato di tutto ciò che è intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.