Blue Monday: Cos’è e quando si celebra

Blue Monday: Cos'è e quando si celebra

Blue Monday, il giorno più triste dell’anno.

L’origine del Blue Monday, il giorno più triste dell’anno, arriva dalla Gran Bretagna. Questa ricorrenza è stata spiegata dallo psicologo anglosassone Cliff Arnaldo, il quale ha in proposito messo a punto un’equazione matematica. L’equazione verrebbe dimostrata unendo insieme alcuni fattori che la renderebbero la più triste dell’intero anno.

Sfavorevoli condizione climatiche, giornate corte, il ricordo dei festeggiamenti natalizi ormai passati, i soldi spesi in quel periodo, i sensi di colpa per il troppo cibo, il desiderio di riprendere la forma fisica e il lavoro ricominciato freneticamente. Ecco i fattori che renderebbero il terzo lunedì di Gennaio il giorno più nostalgico dell’anno.

Una tradizione che in Gran Bretagna viene presa sul serio, tanto che si calcola che proprio in questa giornata si registra il maggior numero di assenze sui posti di lavoro. Quest’anno questa celebrazione dai tratti malinconici ricade lunedì 16 gennaio.

Al contrario per festeggiare il giorno più felice dell’anno bisognerà aspettare stagioni più calde. Gli stessi analisti hanno infatti calcolato che l’ «Happiest Day» cade intorno al solstizio d’estate, perciò fra il 21 e il 24 di giugno.

Dopo la maturità classica, si trasferisce all'estero per coltivare una delle sue passioni : la conoscenza e lo studio delle lingue e della cultura straniera. Amante delle Arti in qualsiasi forma, le piace dedicare del tempo alla lettura e soprattutto alla scrittura.