Britney Spears: “Concerti tutti in Playback? Non è vero”

Britney Spears è stufa di sentirsi dire che non canta live: "Io mi sbatto e nessuno me lo riconosce!"

Britney Spears, Nuova Canzone

Britney Spears affronta, per la prima volta in maniera esaustiva, la questione che più di tutte abbraccia la sua professione di entertainer: il playback. Quella di Britney Spears e del playback è una cosa talmente data per risaputa e riconosciuta, anche dai suoi stessi fans, che la parola stessa ‘playback’ viene spesso associata proprio alla cantante 35enne americana, ex idolo dei teenager sul fine degli anni ’90 e per molti anni nei 2000s (almeno sino all’arrivo di Lady Gaga e Katy Perry, ormai 9 anni fa), che ha venduto circa 200 milioni di dischi nel mondo dal suo debutto nel 1999 con “…Baby One More Time”.

Britney Spears: “Nei miei concerti mix di playback e voce naturale”

Proprio conscia di quest’associazione (abbastanza inattaccabile data l’evidenza di prove inconfutabili dell’audio dei suoi concerti), Britney Spears non ci sta e, in un’intervista su Israeli TV, ha risposto alla domanda propostale dal giornalista, che le chiedeva, appunto, quanto c’è di live e quanto di playback nei suoi spettacoli.

Britney Spears, il cui ultimo album di studio “Glory” è uscito nell’agosto 2016, stufa di sentire questa storia nel corso degli anni, di gente che non le dà credito per i suoi live vocals, dice alla televisione israeliana che “è quasi divertente pensare che la gente possa credere che lei non canti live!”. La Spears precisa che nei suo shows c’è sicuramente del playback, visto che sono tutti molto coreografati ed impattanti, ma che “vi è un giusto mix tra playback e voce reale” e, infine, esplode dicendo: “Sono davvero arrabbiata perché io mi sbatto, ballo e canto allo stesso tempo e sembra che nessuno mi riconosca questo merito!”.

Molto difficile crederle, ma quanto meno è apprezzabile che Britney Spears abbia voluto provare a difendersi e ad esporsi in prima persona su qualcosa che la riguarda, visto che negli ultimi anni dopo la famosa crisi nervosa da depressione del 2007, è sempre stata molto schiva verso le polemiche, in particolare sulle sue attività live. Voi che ne pensate?