Classifica peggiori linee ferroviarie di Italia per Lagambiente

Classifica peggiori linee ferroviarie di Italia per Lagambiente

Pendolaria 16, Legambiente ha stilato una classifica delle peggiori linee ferroviarie per pendolari su tutto il territorio nazionale

La dura vita dei pendolari viaggia tra ritardi, treni cancellati, ma anche sporchi e mal tenuti. Legambiente fa infatti notare come le persone costrette a prendere il treno per andare lavoro o studio, siano spesso soggette a ritardi, cambi di orari e condizioni di viaggio pessime e stila una classifica delle dieci peggiore linee ferroviarie d’Italia. 

Finito di compilare “Pendolaria”, rapporto annuale sullo stato di salute del trasporto ferroviario riguardante i pendolari in Italia, secondo criteri oggettivi, viene stilata la classifica. Al primo posto, tra le peggiori delle linee del Bel Paese, i 28 chilometri della Roma-Lido. Al secondo posto in ordine decrescente, ovvero dalla peggiore fino ad arrivare alla “migliore tra le peggiori”, la Circumesuviana: 142 chilometri, 6 linee e 96 stazioni che dall’area vesuviana portano verso l’entroterra. Terzo gradino del podio occupato da Taranto-Reggio Calabria, 4 collegamenti al giorno, un solo intercity e tratta media che dura 6 ore e 15 minuti.

Quarta posizione per i 180 chilometri che attraversano le città più importanti della Sicilia, la: Messina-Catania-Siracusa. Legambiente annuncia: “negli ultimi 15 anni treni diminuiti del 41%”. Alla quinta posizione troviamo una linea del nord Italia: Cremona-Brescia con i passeggeri, spiega Legambiente, costretti a viaggiare in condizioni pessime. Sesto posto per Pescara-Roma, ancora la capitale nel mirino di Legambiente, questa linea percorre 240 chilometri.

Casale Monferrato al settimo posto. Con il passare degli anni la linea impiega sempre più tempo per la tratta tra Vercelli e Mortara. Ottavo posto per Taranto-Martina, Franca-Bari. Legambiente dichiara che la linea potrebbe essere utilizzata da 700 mila persone, ma attualmente le condizioni precarie fanno si che la utilizzino un numero molto ridotto di pendolari. Al nono posto Portogruaro-Treviso e Genova-Acqui Terme che occupa la decima posizione.

 

Aspirante giornalista sportivo. Studente in scienze della comunicazione di Pisa. Le più grandi passioni sono la scrittura e lo sport, ho il calcio che mi scorre nelle vene, tanto da fondare una squadra amatoriale nel proprio paese.