Commodore, lo Smartphone PET: Prezzo e Recensione

Commodore, lo Smartphone PET: Prezzo e Recensione

Basta il nome per riportare alla mente quel Commodore 64 che è stato un computer da record, con più di 20 milioni di esemplari venduti in tutto il mondo. Peccato che qui di Commodore, per l’appunto, ci sia solo il nome: il PET, smartphone di ultima generazione che presto sarà disponibile online attorno ai 300 euro, è infatti prodotto dalla Commodore Business Machines, azienda con sede a Londra, ma fondata da due italiani, che ha ottenuto lo sfruttamento del marchio storico.

Design pulito ed essenziale, ma con il logo della grande C in bella vista sul lato frontale, il PET, stesso nome di un modello storico, è uno smartphone di fascia medio alta con display da 5,5 pollici, processore octa-core, ben 3GB di RAM e fotocamere da 13MP (posteriore) e 8MP (frontale). Il sistema operativo è Android, versione Lollipop 5.0, sostenuto da una batteria piuttosto capiente da 3000mAh.

Sul prodotto si sa ancora poco, ma vista l’eredità importante del marchio non stupisce sapere che preinstallato sul telefono ci sarà Frodo C64, un emulatore dedicato al mondo del vecchio Commodore 64. Che proprio qualche anno fa era stato “riesumato” da un’altra consociata in una nuova versione, uguale nell’estetica ma rinnovata nelle componenti interne, aggiornate a quelle dei pc di oggi. Il rischio, come sempre quando si tratta di ritorni in scena di vecchi marchi, è che questo nuovo smartphone sia poco più di una semplice operazione nostalgia.

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica e spettatore interessato di tutto ciò che è intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.