Dani Alves contro il Barcellona: “Non si sanno comportare”

Dani Alves contro il Barcellona:

Dani Alves si scaglia contro il Barcellona: “Non si sanno comportare”. Il terzino ex blaugrana che quest’estate si è trasferito a Torino non si è ancora dimostrato all’altezza né della Juventus né delle aspettative che tutti i tifosi bianconeri e gli addetti ai lavori avevano nei confronti di un giocatore che ha vinto tutto, più volte, con la casacca del Barça.

Nel mentre si aspetta il vero Dani Alves, è lo stesso terzino a far parlare di sè non per le proprie giocate in campo ma per le proprie parole, fuori dal campo, nei confronti del suo vecchio club, proprio il Barcellona con il quale non si è lasciato nel migliore dei modi.

Il brasiliano ha spiegato in un’intervista al quotidiano spagnolo ABC che il suo trasferimento è la conseguenza del comportamento poco rispettoso da parte del club nei suoi confronti. Ecco le parole del numero 23 bianconero: “Io sto bene quando sono amato, quando questo sentimento si esaurisce me ne vado. Nelle ultime tre stagioni, ho sentito dire più volte che avrei cambiato squadra, ma nessuno della dirigenza mi ha mai detto nulla in faccia”.

L’atto di accusa contro il club blaugrana è però anche rincarato: “Sono stati falsi e poco rispettosi nei miei confronti, si sono fatti avanti per offrirmi il rinnovo di contratto soltanto quando è scattata la sanzione della Fifa che ha bloccato il mercato del Barcellona. A quel punto io ho firmato con una clausola per potermi liberare; quelli che gestiscono oggi il Barcellona non hanno la minima idea di come porsi con i calciatori.”