Festival Internazionale Capri, Hollywood 2017: “La La Land” vincitore

New York Film Critics Circle Award: vince

Ancora una volta, è il musical di Damien Chazelle a trionfare ad un Festival.

Il Festival Internazionale Capri, Hollywood, giunto alla sua 21esima edizione, si è svolto dal 28 dicembre al 2 gennaio e ha visto protagonisti un sacco di attesissimi titoli statunitensi. A trionfare l’edizione 2017 è stato, ancora una volta, La La Land di Damien Chazelle. Il trascinante e attesissimo musical, nelle sale italiane a fine gennaio, aveva già vinto come miglior film agli European Film Awards, dopo aver aperto con esiti positivi la Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, aggiudicandosi la Coppa Volpi per la migliore interpretazione femminile.

Il film interpretato da Emma Stone Ryan Gosling ha fatto breccia nei presidenti di giuria, lo sceneggiatore americano Barry Morrow (Rain Man- L’uomo della pioggia) e la cantante israeliana Noa. 

Il film porta a casa ben 6 premi: miglior film, migliore attrice protagonista, miglior cast, migliore fotografia, migliore colonna sonora e migliore canzone (City of Stars).

Cinque premi sono andati invece a Lion- La strada verso casa di Garth Davis, film attualmente in sala: miglior attore non protagonista (Dev Patel), migliore attrice non protagonista (Nicole Kidman), migliore sceneggiatura non originale, più il Capri Peace Award alla cantante Sia per la canzone Never Give Up e l’Humanitarian Award. Il premio per il miglior attore protagonista viene dato invece in ex aequoAndrew Garfield per La battaglia di Hacksaw Ridge di Mel Gibson e a Michael Keaton per The Founder di John Lee Hancock. Il film di Gibson porta a casa anche altri premi: miglior film drammatico, migliore regista, miglior produttore, miglior montaggio. Migliore sceneggiatura originale invece a Manchester By The Sea di Kenneth Lonergan.

Migliori scenografie e migliori costumi a Silence di Martin Scorsese. Miglior film d’animazione a Oceania di Ron Clements e John Musker. Miglior film straniero al tedesco Toni Erdmann di Maren Ade.

Laureato in DAMS all'Università degli Studi di Torino e diplomato in Filmmaking presso la Scuola Holden, ha frequentato diversi workshop di sceneggiatura e critica cinematografica, formando la sua esperienza anche presso alcuni Festival cinematografici (Torino, Bobbio e Venezia). Già redattore presso "Darkside Cinema" e "L'Atalante", è autore di racconti, soggetti e sceneggiature, nonché regista di un cortometraggio, "Interno familiare". Nel 2016, un suo soggetto per lungometraggio è stato tra i finalisti al Pitch in The Day- Concorso Opere prime.