Formula 1 Gp Bahrain 2017, vince Vettel: Classifica Finale

Trionfo Ferrari in Bahrain, vince Vettel davanti a Hamilton e Bottas.

Scontro Rossi-Marquez, Vettel:

Spettacolo al Gran Premio del Bahrain 2017 di Formula 1, una gara spettacolare con sorpassi e suspense fino alla fine, come poche nelle ultime stagioni. Vince Sebastian Vettel, secondo Lewis Hamilton e terzo Valtteri Bottas a completare il podio, via via tutti gli altri a formare la classifica finale.

Avvio splendido del pilota Ferrari, che riesce a passare il pilota britannico e si porta in seconda posizione dietro Bottas. Prima lezione di strategia da parte del Cavallino: Vettel, apparso più veloce di tutti in pista ma rallentato dal passo del pilota russo, e impossibilitato a superarlo, rientra già al 10° giro nell’ambito di un’idea per le due soste, e rientra comunque molto vicino agli altri. Pochi giri dopo un incidente che coinvolge Sainz Jr. che tampona letteralmente Stroll (per la seconda volta out a causa di un altro pilota) rovina parzialmente i piani della scuderia italiana: entra la Safety Car e tutte le vetture vanno ai box per non perdere nessun secondo. Vettel, chiaramente, si trova in prima posizione, ma senza il vantaggio accumulato sugli inseguitori.

La svolta ai box

Proprio ai box avviene un episodio che incide molto sull’esito di questo Gp: Hamilton mentre rientra in fretta e furia rallenta Ricciardo che stava facendo lo stesso. L’australiano lo passa, ma l’inglese subisce comunque 5 secondi di penalità che verranno inflitti a fine gara. Vettel rientra ai box intorno al 32° giro e Bottas torna momentaneamente leader, salvo poi rientrare per montare le soft.

Hamilton si ritrova leader della gara ma con delle gomme che si stanno usurando. Vettel recupera secondi su secondi e costringe il campione iridato 2015 a prendere una decisione: fermarsi e mettere le soft nuove per provare una rimonta difficilissima (circa 17 secondi a quel punto) oppure continuare per provare a gestire il vantaggio esiguo su Vettel (dal momento che il pilota Mercedes non era costretto dal regolamento a cambiare ulteriormente le gomme, al contrario degli altri).

Strategia perfetta in casa Ferrari

Hamilton decide di rientrare e si porta a 18 secondi di distacco da Vettel. Nel corso dei giri passa Bottas e tenta di avvicinarsi al pilota tedesco negli ultimi dieci giri, quando forse però è troppo tardi. Circa un secondo e mezzo guadagnato al giro, ma c’è pur sempre la penalità da considerare a fine gara. Hamilton rimonta sempre più, ma è troppo tardi e non riesce nemmeno a superare Sebastian Vettel, che si aggiudica così il secondo Gran Premio di Bahrain (il secondo su tre) e si riporta in testa alla classifica piloti in solitaria.

La classifica finale:

1. Sebastian Vettel
2. Lewis Hamilton a 6.660
3. Valtteri Bottas a 20.397
4. Kimi Raikkonen a 22.475
5. Daniel Ricciardo a 39.346
6. Felipe Massa a 54.326
7. Sergio Perez a 1:02.606
8. Romain Grosjean a 1:14.865
9. Nico Hulkenberg a 1:20.188
10. Esteban Ocon a 1:35.711
11. Pascal Wehrlein a 1 giro
12. Daniil Kvyat a 1 giro
13. Jolyon Palmer a 1 giro
14. Fernando Alonso RITIRATO
15. Marcus Ericsson RITIRATO
16. Carlos Sainz RITIRATO
17. Lance Stroll RITIRATO
18. Max Verstappen RITIRATO
19. Kevin Magnussen RITIRATO
20. Steffel Vandoorne NON PARTITO

[kkstarratings]

Sono nato nel 1995 a Palermo e da qui mi piace raccontare storie dal mondo del calcio, del cinema e della musica, ma senza trascurare la mia città e le sue contraddizioni. Vero e proprio football addicted, per Newsly seguo il meglio del calcio e degli sport.