Frasi e Scritte contro il Grande Torino: inneggiano alla Tragedia di Superga

Frasi offensive contro il Grande Torino sono sono state scritte sui muri a margine della strada che conduce alla Basilica di Superga, luogo della tragedia

Domani, 4 maggio 2017, ricorrerà il 68° anniversario della strage di Superga, una tragedia che riempie di dolore il cuore di molti e che è stata invocata, con alcune scritte contro il Grande Torino, da alcuni vandali. Frasi che inneggiano ancora alla strage e che risultano gravemente offensive alla memoria di chi, quel tragico giorno, ha perso la vita e di coloro che si sono visti strappare via, con i loro amici e/o partenti, una parte del proprio cuore.

Grande Torino: frasi offensive sulla strada della Basilica di Superga

Nella notte tra il 2 e il 3 maggio 2017 i muri della strada che conduce alla Basilica di Superga, la stessa contro la quale 68 anni fa si è schiantato l’aereo con a bordo il Grande Torino, sono stati imbrattati con frasi e scritte offensive: “10, 100, 1000 Superga”, recita una frase; “Da Lisbona a Torino era meglio in motorino”, è il contenuto dell’altra. Non si conoscono le identità dei vandali che hanno cosparso di offese tali muri.

Frasi offensive contro il Grande Torino rimosse dai tifosi

Appresa la notizia delle frasi offensive contro il Grande Torino, i tifosi granata si sono immediatamente recati sul luogo e hanno iniziato a coprire e cancellare le scritte cospargendole di vernice granata in attesa che il Comune si mobiliti e intervenga per eliminarle del tutto.