Gianfranco Vissani contro i Vegani: polemica sul Web

Gianfranco Vissani contro i Vegani: polemica sul Web

Il regista francese Magà Ettori ha deciso di dar vita ad una petizione contro lo chef italiano Gianfranco Vissani, reo di aver detto parole d’odio contro i vegani

Le parole pronunciate contro i vegani dal famoso chef umbro Gianfranco Vissani, durante la trasmissione In Onda di La 7, trasmessa lo scorso 19 agosto, non sono passate inosservate, soprattutto in Francia dove il regista Magà Ettori ha deciso di lanciare una petizione contro lo chef, in modo da boicottare tutte le sue attività (ristoranti, libri ed ospitate televisive).

Vissani ha detto: “I vegani sono una setta ed io li ammazzerei tutti”, in queste dichiarazioni, molti hanno visto un’istigazione al genocidio.

La petizione  che è stata scritta in tre lingue, in modo da avere la maggior visibilità possibile si legge: “È sorprendente come un personaggio pubblico possa liberamente esprimere una tale quantità di menzogne e stupidaggini in un canale televisivo senza rischiare una denuncia. Mentre gli altri chef presenti in trasmissione si sono indignati per i suoi commenti, chiedendogli di non dire “sciocchezze in TV”, La7 non si è minimamente degnata di scusarsi per l’ospite”. Dunque nella petizione viene accusata anche la rete televisiva di Urbano Cairo.

Purtoppo i vegani (nonostante stiano aumentando) sono ancora visti come esseri strani, solo per il fatto di aver scelto uno stile di vita del tutto empatico con ogni essere vivente che ha un cuore che batte.

Sognatore per antonomasia, ritiene che la verità vada ricercata e non creduta per sentito dire. Appassionato di testi antichi i quali ritiene vadano letti per ciò che raccontano, senza volerne alterare il significato, con figure retoriche inesistenti, per veicolare una verità che non esiste. Poeta spesso malinconico. Ama definirsi "Destista"