Gran Premio Suzuka 2017 Formula 1: Vettel non subirà alcuna penalità

Niente penalità per Vettel per il Gran Premio di Suzuka. Durante l'incidente con Stroll non si è rotto il cambio quindi il pilota tedesco potrà partire regolarmente nel prossimo Gp.

Sebastian Vettel è pronto per duellare con Hamilton ad armi pari. Durante il Gran Premio di Suzuka, infatti, il pilota tedesco della Ferrari non subirà nessuna penalità poiché il cambio non ha subito danni nell’impatto che il quattro volte campione del mondo ha avuto, nel post gara della Malesia, con Stroll durante il giro d’onore.

La Ferrari può sorridere. In questo periodo, peraltro, pare paradossale l’affermazione relativa alla Rossa poiché le sta succedendo di tutto fra incidenti come quello accaduto a Singapore e rotture come quelle successe, ad entrambi i piloti, in Malesia. Periodo, quindi, nero per la squadra di Maranello che, però, non vuole mollare il titolo Mondiale e ha intenzione di lottare fino all’ultimo giro dell’ultimo Gran Premio.

La rimonta della Ferrari, dunque, potrà cominciare subito, sin dal prossimo circuito che non sarà molto distante da quello malesiano che ha visto una meravigliosa rimonta di Sebastian Vettel che è partito in ultima posizione per via di un problema alla Power Unit avuto durante le Qualifiche di sabato. Il prossimo Gran Premio si correrà a Suzuka, in Giappone, e le vetture favorite potrebbero essere le Mercedes ma con le prestazioni delle Rosse di questi ultimi tempi non è detto che le Frecce d’Argento abbiano vita facile.

No penalità per Vettel, niente cambio rotto

Nel post gara della Malesia tutti i tifosi della Ferrari oltre che i meccanici, gli ingegneri e Vettel stesso si sono preoccupati per via dell’incidente alquanto bizzarro che il pilota della Rossa ha avuto scontrandosi con Stroll durante il giro d’onore. Il quattro volte campione del mondo, infatti, ha rischiato di rompere il cambio che avrebbe portato alla penalizzazione di cinque posizione sulla griglia di partenza nel prossimo Gran Premio giapponese.

In merito a questa situazione, sono arrivate delle buone notizia proprio da Maranello dove si sono effettuati i vari test che hanno accertato come il cambio sia intatto e non ci sia bisogno di sostituirlo evitando penalizzazioni.