Il Cigno Nero Film Stasera su Rai 3: la Trama

Tra i film stasera in tv figura "Il Cigno Nero" proposto da Rai 3 in prima serata. La trama.

Se Rai 1 dedica la sua prima serata alla musica e Rai 2 ripropone il Gran Premio di Formula 1 che si è corso nel pomeriggio a Baku, su Rai 3 andrà in onda stasera “Il cigno nero”, film drammatico – di cui potrete leggere la trama di seguito – che ha aperto la 67ª edizione del Festival del Cinema di Venezia nel settembre 2010. Film diretto da Darren Aronofsky e con protagonisti gli attori Natalie Portman (vincitrice dell’Oscar alla miglior attrice), Mila Kunis e Vincent Cassel.

La trama del film “Il cigno nero”

Nina, la protagonista de “Il cigno nero”, è una ballerina di eccezionale talento che mette a rischio la propria carriera a causa della sua insicurezza che la rendono mentalmente instabile e vittima di ossessioni. A complicare il tutto il rapporto con la madre Erica, ormai ex ballerina che non è mai riuscita a raggiungere il successo sperato e per questo nutre grande invidia per la figlia trattata come una bambina.

Una notte Nina fa una sorta di sogno premonitore, in particolare ella sogna di essere protagonista di una versione “Il lago dei cigni” più oscura e inquietante. Il giorno successivo Thomas Leroy, direttore artistico, annuncia alla compagnia di voler realizzare, come spettacolo di inaugurazione della nuova stagione, “Il lago dei cigni” e di essere alla ricerca della protagonista dal momento che ha deciso di sostituire la prima ballerina, Beth. Nina, appresa la notizia, è decisa a realizzare il suo sogno e, grazie ai duri allenamenti cui si sottopone, viene scelta da Leroy come protagonista dell’opera.

La versione de “Il lago dei cigni” che Leroy intende mettere in scena è però più “inquietante” del tradizionale e per tale ragione intende far emergere il lato oscuro di Nina. A causa delle continue pressioni e dell’arrivo in compagnia di un’altra ballerina, Lily, pronta a prendere il suo posto, fa peggiorare lo squilibrio mentale di Nina: la ballerina infatti inizia ad avere delle allucinazioni sempre più frequenti.

Giunto il giorno della rappresentazione de “Il lago dei cigni”, Nina si convince che Lily voglia rubarle il ruolo da protagonista, ma riesce a convincere Leroy a puntare su di lei. Durante il primo atto, le allucinazioni tornano a tormentare Nina; durante l’intervallo la ragazza si reca in camerino dove ad attenderla vi è Lily pronta a sostituirla. Tra le due inizia una colluttazione che culmina con l’uccisione di Lily. Liberatasi della rivale, Nina torna in scena e riesce a conquistare il pubblico con una eccellente performance. Tornata in camerino per cambiare l’abito, Nina ritrova Lily viva e vegeta e si accorge di esser stata vittima di una nuova terribile allucinazione: il pezzo di specchio con il quale aveva ucciso Lily, se lo ritrova conficcato nel proprio corpo. Nina capisce così che l’unica nemica era sé stessa.

Tornata sul palco, conclude l’opera interpretando la morte del “Cigno bianco”. Si lascia cadere da un dirupo allestito sulla scena, con dietro un materasso, tra gli scroscianti applausi del pubblico. Quando il direttore artistico e il resto della compagnia vanno a congratularsi con lei, la trovano in una pozza di sangue e ormai in fin di vita. Nina, che è riuscita ad essere perfetta come sognava, muore serena.

Nata l'11 dicembre 1990 a Catania e laureata in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi della città etnea. Ho iniziato a scrivere un po' per gioco nel 2012. La mia materia prima è il calcio, occhio però... più che i tacchetti preferisco indossare il tacco 12! Adoro la musica e mi diletto ad armeggiare tra i fornelli. Il mio piatto forte? Chiedetelo ai "miei" assaggiatori...