Inflazione Aprile 2017 sale: i dati Istat

L'indice Istat indica come il tasso d'inflazione sia cresciuto e abbia raggiunto l'1,9%, tasso più alto dal febbraio 2013. Diminuisce su base mensile, invece, il tasso relativo ai beni alimentari.

Istat, Crescita del Pil in Italia nel 2016: i Dati 1

Aumenta l’inflazione poiché crescono i prezzi dell’energia elettrica e del gas naturale oltre a quelli dei trasporti. L’Istat ha spiegato che si è raggiunto, nel mese di aprile 2017, l’1,9%, il tasso più alto da quattro anni. Sono diminuiti, invece, i beni alimentari su base mensile.

In questo momento storico in cui l’economia dell’Italia sta andando a rotoli, cresce il tasso d’inflazione che arriva all’1,9%. C’è stato, quindi, uno scatto in avanti poiché due mesi fa si parlava dell’1,4 come percentuale. L’Istat, infatti, ha comunicato questi numeri in base alle ultime stime relative all’indice dei prezzi di consumo che su base annua hanno raggiunto l’1,9% mentre su base mensile hanno lo 0,4%. Questi dati provvisori hanno indicato un +1,8% annuo e un +0,3% mensile.

Istat, Crescita del Pil in Italia nel 2016: i Dati 2

Crescita del tasso d’inflazione: le cause

La crescita del tasso d’inflazione è dovuto all’aumento dei prezzi dell’energia elettrica che ha visto un +5,4%, del gas naturale con un +5,9% oltre quello dei servizi relativi ai trasporti che ha raggiunto un +5,5%. L’Istat, inoltre, ha fatto sapere che l’1,9% raggiunto nel mese di aprile è il tasso più alto che è stato registrato da febbraio 2013. Bisogna tornare al gennaio del 2013 per averne uno ancora più alto: in quel caso si parlava di 2,2%. Nel mese scorso, invece, il tasso che è diminuito su base mensile è stato quello relativo ai beni alimentari che sono “caduti” dello 0,4% mentre sono aumentati su base annua dell’1,8%.