Inside Out, al cinema il Nuovo cartone 3D firmato Disney/Pixar

Inside Out, al cinema il Nuovo cartone 3D firmato Disney/Pixar

Il nuovo capolavoro della Diney-Pixar, Inside Out, debutta finalmente in Italia il 16 settembre dopo il successo stratosferico raccolto in America e nei paesi dove già ha debuttato. Un incasso totale pari a 750 milioni nel mondo per un successo che anche in Italia raggiungerà livelli altissimi, al punto da andare ad insidiare i Minions che continuano nel loro trionfo mondiale. La trama è semplice; ci sono 5 Emozioni che vivono nella mente della piccola Riley, 11enne. Le 5 emozioni sono Gioia, Paura, Rabbia, Tristezza e Disgusto.

“Inside Out” narra in maniera comica le vicende che si sviluppano all’interno del Centro di Controllo della mente di Riley, dove le cinque Emozioni sono al lavoro, capitanante dalla simpatica e propositiva Gioia che deve solo pensare alla felicità di Riley. Paura offre  alla ragazza la sicurezza necessaria, Rabbia cerca di mediare tra  il senso di equità e giustizia mentre Disgusto è quella che evita a Riley di farsi avvelenare dalla società.

Le 5 emozioni lavorano in team e collaborazione mantenendo un buon equilibrio che si rompe in maniera netta quando Riley si trasferisce con la sua famiglia in una nuova città. Il film unisce la spettacolarità del 3D con un tema delicato come quello dei preadolescenti, trattato in chiave ironica, anche se non mancheranno gli spunti di riflessione e i momenti di introspezione. Il regista Pete Docter, dopo i successi di Monsters e Up si cimenta con il difficile dedalo della mente umana, con l’aggravante di essere quella di una bambina e dunque non definita e molto suscettibile ai cambiamenti del mondo circostante. Un film da non perdere che oltre a divertirvi, forse potrebbe aiutarvi a capire meglio voi stessi e soprattutto i vostri figli.

Laureanda in Letterature Moderne Comparate per il Corso di Laurea in Filologia Moderna, ho diversi anni di esperienza presso testate giornalistiche online, blog culturali e magazine. Mi occupo di serie tv, cinema, letteratura e credo che la cultura l'unica strada che ci può rendere migliori. Ho scelto la scrittura come forma d'arte per cambiare il mondo