Intelligenza Artificiale e Musica: un Algoritmo distingue i Generi Musicali

L'intelligenza artificiale riesce a riconoscere i generi musicali attraverso un algoritmo. Il sistema informatico, peraltro, riesce a essere molto migliore rispetto all'uomo nella performance dal vivo.

L’intelligenza artificiale attraverso un algoritmo riesce a riconoscere i diversi generi musicali, anche quelli più simili fra di loro. La compagnia inglese che ha prodotto questo progetto, però, ha detto che l’AI potrebbe essere utilizzare per cose più importanti come la salute dell’uomo o i guasti delle industrie.

L’Intelligenza Artificiale riconosce i generi musicali

La musica sta cambiando e con essa anche il modo di viverla, sentirla e “performarla”. Tutti riusciamo a distinguere due stili o due generi musicale come il pop o il rap o la classica ma nessuno o pochi riuscirebbero a differenziare la big band o il boogie woogie poiché sono molto simili, quasi uguali. Chi riesce a capire le differenze e, di conseguenza, riconoscere i vari tipi di musica è sicuramente un’intelligenza artificiale studiata e prodotta da una compagnia inglese. L’AI arriva a questa distinzione grazie ad un algoritmo.

Canzoni più belle del 2016: ecco quali sono (Video)

Questo esperimento è stato fatto in relazione alla performance live che è, logicamente, un’esperienza unica per l’artista ma che è complicata da inserire in un genere musicale definito. Questi ricercatori hanno progettato la tecnologia “machine learning” che sarebbe un apprendimento automatico che ha come scopo quello di identificare i diversi stili. Gli sviluppatori di questa intelligenza artificiale, però, sono convinti che il loro progetto abbia obbiettivi molto più grandi come l’individuare i guasti in un sistema industriale o capire la salute o le condizioni fisiche di un paziente attraverso dei sensori di forme d’onde.