Televisione

La Casa di Carta, nuova serie targata Netflix: Trama e Recensione

La Casa di Carta è una serie televisiva spagnola prodotta da Netflix che ha lasciato milioni di spettatori incollati alla televisione, cuore spagnolo ma anima statunitense. La storia sembra sempre la stessa, un gruppo di rapinatori che decide di mettere su un colpo da milioni di euro, tutto scontato fino a qui, ma è quando ci si immerge dentro che si capisce la grandezza della serie, 8 personaggi, scarti sociali, sconosciuti che prendono i nomi da 8 famose città :Tokyo, Helsinki, Berlino, Denver, Rio, Nairobi, Mosca, Oslo, una mente eccelsa, il Professore, che ha progettato per tutta la vita il piano perfetto: assediare la Zecca di Stato spagnola, non per rubare il denaro, sia chiaro, per produrlo.

Unica regola: nessuna vittima. Le 13 puntate della prima stagione ci narrano l’intera rapina che durerà più giorni, in un gioco tra rapinatori e ostaggi, dove spesso il confine è poco marcato, nascono nuove amicizie, nuove storie d’amore, nuovi misteri. Chi ha già visto la prima stagione aspetta la resa finale, ha trionfato il male o ha trionfato il bene? Ma soprattutto, in questo caso chi è il male e chi è il bene? Manca poco, avremo la risposta il 6 Aprile 2018, ovviamente su Netflix.

Tag

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close